Cerca
Close this search box.
<img src="https://lanuovaprovincia.it/wp-content/uploads/elementor/thumbs/bucefalo-ospite-giovedi-del-panathlonbruna-serata-sulla-storia-del-palio-di-asti-56e6898429c5b1-nkiki901f1zj0plw0qreeg11lh92s63k8hdijktn60.jpg" title="Bucefalo ospite giovedì del Panathlon,
una serata sulla storia del Palio di Asti" alt="Bucefalo ospite giovedì del Panathlon,una serata sulla storia del Palio di Asti" loading="lazy" />
Sport

Bucefalo ospite giovedì del Panathlon,
una serata sulla storia del Palio di Asti

Si parlerà del "Palio di Asti" in occasione della prossima conviviale del Panathlon Club Asti in programma giovedì al ristorante "La Grotta". Primo appuntamento dopo la pausa

Si parlerà del "Palio di Asti" in occasione della prossima conviviale del Panathlon Club Asti in programma giovedì al ristorante "La Grotta". Primo appuntamento dopo la pausa estiva per il club presieduto da Gianmaria Piacenza. "Asti: il Palio e la sua corsa… dall'anno 1275 al 2014". Un tema inedito per il club degli sportivi indigeni che sarà sviluppato alla presenza di alcuni dei protagonisti dell'evento della terza domenica di settembre. Ospiti annunciati, insieme al sindaco Fabrizio Brignolo, il Capitano del Palio Enzo Clerico, il presidente del Collegio dei Rettori Marco Gonella e Felice Appiano, tra i soci fondatori nel 1962 del Panathlon Club Asti, nel 1967 "pioniere" alla ripresa del Palio di Asti, primo mossiere e direttore della Commissione tecnica fino all'anno 1972. E con loro "Bucefalo" (dal nome del cavallo di Alessandro Magno), al secolo Maurizio Farnetani, classe 1958, fantino vincitore a Siena nel 1988 per la Contrada dell'Aquila, grande protagonista ad Asti con otto vittorie vestendo i colori di sei diversi Comitati: Moncalvo (1988 e 1989), Tanaro (1990), Don Bosco (1996), San Secondo (2000), Santa Maria Nuova (2005/2006) e San Martino San Rocco (2012), Borgo e Rione quest'ultimo per il quale correrà il prossimo 21 settembre.

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Scopri inoltre:

Edizione digitale