Cafù, carica nero-arancio«Vogliamo arrivare in alto»
Sport

Cafù, carica nero-arancio
«Vogliamo arrivare in alto»

Il mercato del futsal, dopo lo scudetto vinto dal Pescara, inizia a entrare nel vivo. Andiamo a conoscere le evoluzioni e le prospettive della squadra orange, tra conferme importanti e

Il mercato del futsal, dopo lo scudetto vinto dal Pescara, inizia a entrare nel vivo. Andiamo a conoscere le evoluzioni e le prospettive della squadra orange, tra conferme importanti e "rumors", assieme al neo coach Cafù.

Mister, confermata buona parte della squadra, rientreranno alla base Celentano e De Oliveira, mentre sembra indirizzato a restare a Genzano Marco Boaventura. Diciamo bene?
«Dovrebbe essere così, abbiamo allestito un roster di qualità e comunque in grado di lottare per il vertice. Cambiano alcuni degli interpreti, la rosa sarà più corta, resta però intatta l'ambizione e la voglia di arrivare in alto».
L'addio pesante è quello di Wilhelm?…
«Tutti conosciamo le capacità di Fernando, uno dei più forti difensori in Italia, in due anni abbiamo capito quanto valga dentro e fuori dal campo, è un leader. Sarà sicuramente un'assenza sentita, ma ci sono comunque tanti altri elementi di qualità ed esperienza».

Si parla sui siti specializzati di un vostro interesse per Patrick Nora, che potrebbe essere proprio il sostituto di Wilhelm?.
«Indipendentemente dai nomi, chiunque faccia parte del mondo orange dovrà capire qual è la filosofia della società. Il nostro sarà un roster più semplice, e gli acquisti saranno fatti solo di fronte ad atleti in grado di aumentare sensibilmente il tasso tecnico della squadra».
Per ogni eventuale arrivo ci sarà una cessione?
«Ho definito con la società di avere solo due elementi in tribuna, pertanto sarà così».

Laion è sul mercato: potrebbe fare al caso vostro o confermi la linea astigiana tra i pali?
«Laion è un ottimo portiere ma extracomunitario, preferisco puntare su giocatori di movimento come stranieri. Tra i pali giocheranno Casalone e Casassa».
Il Pescara ha vinto lo scudetto: titolo alla miglior squadra?
«Gli abruzzesi hanno meritato il tricolore, non si fanno tre finali in una stagione per caso. Complimenti a loro».

Quali saranno le squadre da battere l'anno venturo?
«E' presto per affermarlo, il mercato è appena iniziato. Sicuramente il Pescara sarà da vertice, ma anche il Kaos e l'Acqua&Sapone».

Davide Chicarella

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo