0035F1BC-87B3-44C4-A737-C8F7D53CCC9E
Sport
Elezioni

Gianuzzi nuovo delegato provinciale ANSMES

Definito nei giorni scorsi il sostituto di Bassignana

E’ stato deciso nei giorni scorsi a Roma il successorie di Giorgio Bassignana alla guida provinciale dell’Associazione Nazionale Stelle, Palme e Collari d’Oro al Merito del CONI e del Comitato Italiano Paralimpico. Su nomina di Francesco Conforti Presidente Nazionale Ansmes, nella sua riunione del 29 settembre scorso il consiglio direttivo dell’Associazione ha votato all’unanimità in nome di Giorgio Gianuzzi giornalista, alla guida della delegazione astigiana degli atleti medagliati di Stelle, Palme e Collari d’Oro al Merito del CONI e del Comitato Italiano Paralimpico. Ricco il curriculum sportivo del nuovo delegato provinciale: in gioventù ha praticato il gioco della pallacanestro e oltre che giocatore e dirigente sportivo è stato anche Consigliere Regionale della FIB Piemonte; ama l’equitazione, la petanque e di golf, di cui è stato Consigliere Regionale FIG Piemonte, Delegato Provinciale di Asti e vice presidente Circolo Golf Città di Asti, dirigente del CircoloGolf Feudo d’Asti. Ma i suoi successi sportivi sono legati allo sport automobilistico, specialità Rally. Dopo l’inizio degli anni ’80, ha preso parte con la squadra Lancia ai Campionati Italiano, Europeo e Mondiale Rally dal 1988 al 1994, conquistando 3 titoli Italiani, 2 Europei e 5 mondiali di squadra. Dal 1997 al 2018 dirigente dell’Alfa Corse e successivamente della Squadra Corse Abarth. Dal 2007 fa parte di diverse Commissioni Nazionali di ACI Sport. E’ socio dell’Associazione Atleti Azzurri d’Italia e dei Veterani dello Sport.

E’ socio dell’ANSMES in quanto insignito dell’onorificenza della “Stella di bronzo al merito sportivo” dal CONI il 2 luglio del 2015.

Nella foto: Giorgio Gianuzzi (il primo a destra) con Gianfranco Imerito presidente astigiano dell’Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d’Italia e Stefano Mei, Presidente della Federazione Italiana di Atletica Leggera.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo