WhatsApp Image 2021-09-11 at 21.09.16
Sport
Atletica

Giro podistico della Val d’Orcia per undici atleti locali

Il giro in cinque tappe percorse in una settimana per un totale di 42 km ha attraversato i luoghi più caratteristici

Al 21.mo giro podistico della Val D’Orcia ha partecipato una squadra forte di ben 11 elementi provenienti dai vari team astigiani tra i quali: Brancaleone (Vittorino Zaccone, Antonio, Galati Naldo Turello, Maria Carchedi) , Vittorio Alfieri ( Angelo Marchione, Luciano Oldano , Sandra Lovisone), DLF ( Nicola Lazzaro , Clorinda Critelli ), Gate Cral INPS ( Gianfranco Chiaranda ) e Mezzaluna Villanova (Giovanni Palmieri). Il giro in cinque tappe percorse in una settimana per un totale di 42 km ha attraversato i luoghi più caratteristici della Val D’Orcia: Montichiello, Bagno Vignoni, Pienza, San Quirico D’ Orcia, Vivo D’ Orcia, percorrendo i suggestivi paesaggi della campagna toscana. Paesaggi impervi, di strade bianche divenute famose per le tappe del giro d’italia e per l’Eroica di Montalcino giro da compiere sempre in bicicletta e riservato agli appassionati ciclisti. Anche per noi, poveri podisti, è stata una attraversata eroica perché ogni giorno eravamo impegnati in percorsi costituiti esclusivamente da salite con pendenze impossibili e discese vertiginose senza un metro di pianura per rifiatare. A darci conforto nella maggior parte dei percorsi erano le opere monumentali di Helidon Xhixha sistemate  negli spazi più suggestivi di San Quirico d’Orcia e della Val d’Orcia : gli Horti Leonini di San Quirico, giardini cinquecenteschi disegnati da Michelangelo e situati nel centro storico, la piazza Chigi a San Quirico, la cappella di Vitaleta sulla via Francigena, la vasca cinquecentesca nel cuore di Bagno Vignoni , facenti parte di  una mostra internazionale di scultura organizzata dal Comune di San Quirico d’Orcia dal 24 luglio al 2 novembre nata nel 1971 per celebrare i 50 anni di “Forme nel verde”. Nella tappa finale di Vivo D’Orcia dopo le premiazioni che hanno incluso tutti gli astigiani , gli  Ambasciatori per lo sport della città di Asti , hanno portato alle autorità rappresentate dal Vice Sindaco di Castiglione  D’Orcia Barni Vinicio e all’organizzatore del giro Stefano Grigiotti della ASD UISP  Chianciano , i saluti della città di Asti e consegnati il Moscato del Consorzio dell’Asti Docg e i libri  La Cattedrale di Asti e In giro per il mondo -12 anni di maratone editi del nostro compianto Lorenzo Fornaca.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail