anto.giulivi
Sport
Atletica

I Master astigiani dominano agli Italiani

Il bottino complessivo è stato di otto ori e altri sette podi, il tutto impreziosito dal record italiano nel triplo F60 di Francesca Juri

Ancora una volta i Campionati Italiani Master sono stati ricchi di soddisfazioni per gli astigiani: a Rieti sono scesi in gara gli atleti della Vittorio Alfieri, dell’Atletica Asti 2.2 e della Brancaleone.

Il bottino complessivo è stato di otto ori e altri sette podi, il tutto impreziosito dal record italiano nel triplo F60 di Francesca Juri.

Per la Vittorio Alfieri sono arrivati cinque ori e altrettanti podi: Bruna Spano, indiscussa dominatrice della velocità quest’anno in ambito nazionale, conquistava una doppietta quasi scontata, vincendo i 100 metri con 16”11 (non lontano dal suo record italiano) e la doppia distanza, dove abbatteva il muro dei 34″ (33”97).
Una doppietta di maglie tricolori anche per Francesca Juri, sul gradino più alto del podio nel salto in alto, dove eguagliava il suo personale stagionale con 1,26 metri, per poi proseguire con la grande impresa del salto triplo dove abbinava la vittoria al record italiano (8,97 metri).
Tornava al successo anche Piercarlo Molinaris: dopo l’argento nel lungo proprio in questa manifestazione conquistato il giorno prima con 4,24 metr,i otteneva l’oro nel salto in alto con la misura di 1,39 metri.

Ghiaccio rotto anche per Piero Rolfi, terzo nel salto in alto con 1,35 metri, dopo una serie infinita di quarti posti tra i quali quello di domenica nell’asta (2,60 metri), dove poteva ambire almeno all’argento.
Per i colori biancoverdi la più medagliata è stata Silvia Molino: per lei tre podi con un bronzo nel disco, con il primato personale a 24,23 metri, un argento nel martello (19,05 metri) e un bronzo nel triplo con lo stagionale di 8,67 metri.

In gara con buoni risultati anche Alessandro Marengo, settimo nei 100 metri M60 con 14,46 metri, sesto nei 400 metri con 1’13”97 e decimo nei 200 metri con 30”00 e Sabina Dell’Angelo sesta sia nell’alto (1,20 m), che nel lungo (3,87 m) tra le F45.

Molto positiva la partecipazione anche per l’Atletica Asti 2.2 con Antonella Giulivi a farla da padrone: per lei due ori e un bronzo.

Il primo oro arrivava venerdì negli 80 hs. dove avvicinava il personale correndo in 12″84, subito confermato dal bronzo nei 100 metri, dove chiudeva in un buon 13”35, crono un po’ compromesso dall’aver corso poco prima gli 80 hs.

Il sabato, rispecchiando i pronostici della vigilia, superava di nuovo la barriera dei 5 metri conquistando l’oro nel salto in lungo con 5,04 metri.

Due medaglie arrivavano da Fabrizio Iannone con una grandissima prestazione nel disco che faceva suo con 33,66 metri; nel peso era medaglia di bronzo con 11,05 metri.

Buone anche le prove di Mariateresa Petrocelli nel disco con 19,57 metri e nel peso con 6,75 metri e di Michele Campisciano nei 100 metri chiusi in 16″46.

In gara per la Brancaleone anche Antonella Rabbia al via dei 400 metri, chiusi in decima posizione in 1’17”95 e degli 800 metri dove era ottava in 2’52”46.

 

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail