5fa059b3-0bf3-40d3-9561-3f34b5c554c2
Sport
Calcio

ISC, a scuola di tecnica con Pollina e Incardona

Gli ex attaccanti di Asti e Moncalvo presentano il loro progtetto che ha già lanciato baby calciatori tra i professionisti

Attrezzature all’avanguardia, la cura assoluta dell’atleta, ritmi intensi per allenamenti tecnici di spessore: prosegue a gonfie vele il progetto astigiano dell’Individual Soccer Coach che ha quali figure di riferimento due glorie del calcio locale.

La scuola di tecnica individuale nasce dall’intuizione e dalla passione per lo sport di David Pollina, attaccante del 1983 sbocciato con l’Asti, con un passato nelle giovanili della Juventus e tanti gol all’attivo con diverse maglie come quelle dei galletti, del Moncalvo e del Canelli. Nel 2017 fonda l’ISC, un progetto che con il passare dei mesi e degli anni si allarga esponenzialmente e accoglie sempre un maggior numero di calciatori.

Nel corso del cammino, rigorosamente calcistico, della realtà, entra a far parte della società Davide Incardona, l’eroe biancorosso di Russi, il bomber che regalò la Serie D ai galletti dell’Asti. Compagni in terra monferrina con il Moncalvo, a dividere incombenze sotto porta, tecnici d’eccezione nella scuola calcistica.

«Ho deciso di concentrarmi su questo progetto da circa sei anni e i risultati stanno arrivando – racconta Pollina – A livello di atleti ne seguiamo un centinaio nelle sedi di Asti e Alba». L’ISC, infatti, ha quale quartier generale locale il “Sandro Salvadore” di via Fregoli, mentre ad Alba si sviluppa su due centri sportivi. Gli allenamenti pomeridiani si svolgono durante l’intero arco della settimana e sono rivolti a ragazzi e ragazze dai 6 ai vent’anni.

Fanno parte dello staff, unitamente a Pollina e Incardona, Luca Gonella (una presenza fondamentale con il suo ruolo di responsabile tecnico), Kejdi Sfaga, Salvatore Baiera e Gabriele Votadoro, nella sede langarola del sodalizio.

Le lezioni di tecnica individuale, della durata di un’ora, sono rivolte a tutti i ruoli e a tutti i livelli di gioco, dai professionisti ai neofiti.

«Abbiamo allenato Amedeo Poletti, classe 2002 che lo scorso anno ha disputato trenta gare in Serie C segnando quattro reti – raccontano all’unisono i leader del progetto – ma anche Amaranta Agazzi, astigiana che ha raggiunto la Nazionale femminile giovanile, Edoardo Bosco, ora alla Juve, ed Eva Berbotto, anch’essa bianconera, oltre a molti altri».

«Il nostro obiettivo – aggiunge Incardona, che nel suo percorso calcistico ha scritto pagine di storia del calcio moncalvese – è quello di lavorare parecchio sull’intensità e sulla motivazione, ritmi elevati e valorizzazione della concentrazione, lo facciamo utilizzando tecniche particolari di psicocinetica».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo