balletti-ciocchetto
Sport
Motori

La Balletti Motorsport conclude la stagione al Ciocchetto

Nell’atipico rally che si corre all’interno della tenuta del Ciocco, in provincia di Lucca, il pilota genovese Rossi affiancato da Capilli ha corso una gara eccellente

Con la disputa del Ciocchetto Rally Event si chiude anche la stagione sportiva per la Balletti Motorsport, presente al tradizionale appuntamento di dicembre ad assistere la Subaru Legacy 4×4 Gruppo A, affidata nuovamente a Maurizio Rossi.

Nell’atipico rally che si corre per due giorni tutto all’interno della tenuta del Ciocco, in provincia di Lucca, il pilota genovese affiancato da Federico Capilli ha corso una gara eccellente realizzando tempi di tutto rispetto che hanno valso alla fine, la vittoria nella classifica dedicata alle sole auto storiche; importanti riscontri sono anche pervenuti da nuove soluzioni di assetto testate proprio nella “due giorni” di gara.

Con l’impegno dello scorso fine settimana è anche calato il sipario sulla lunga stagione sportiva nella quale le vetture curate dall’azienda di Nizza Monferrato dei fratelli Balletti, si sono messe in evidenza cogliendo anche quest’anno dei buoni risultati, iniziando con la vittoria della Porsche 911 S di Giuliano Palmieri e Lucia Zambiasi nel Campionato Italiano del 1° Raggruppamento. Dalle gare del Tricolore da evidenziare il secondo assoluto all’Elba e il terzo al Vallate Aretine per la 911 RSR di Alberto Salvini e Davide Tagliaferri e sempre nella gara di apertura del CIR, il secondo posto firmato da Davide Negri con la Subaru, con la quale a fine novembre ha vinto La Grande Corsa bissando il risultato del 2021. Altre soddisfazioni dalla trazione integrale giapponese sono arrivate per merito di Maurizio Rossi, vincitore a Salsomaggiore e al Giro dei Monti Savonesi, oltre che al Pavia Rally Show e al recente Ciocchetto. Vittorie anche in Piemonte, al Grappolo Storico con Emanuele Franco e all’ambito Città di Bassano grazie a Paolo Nodari del quale si evidenzia anche il secondo assoluto a San Martino di Castrozza.

In bella evidenza con la Porsche 911 RSR anche Sergio Galletti al suo primo anno nel Campionato Italiano dove ha colto la terza posizione assoluta al Targa Florio e la quarta al Vallate Aretine, oltre alla vittoria di 2° Raggruppamento alla salita Bologna – Raticosa; un altro podio assoluto è arrivato per merito di Claudio Marenco, terzo al Valli Cuneesi con una Porsche 911 RSR.

Gratificazioni importanti sono arrivate anche dalla BMW 2022 Tii con la quale il giovane Luca Prina Mello assieme a Simone Bottega ha sfiorato la vittoria nella Michelin Historic Rally Cup, vincendo comunque il 2° Raggruppamento e cogliendo la piazza d’onore anche nel Memory Fornaca, trofeo nel quale hanno prevalso nella classe “2000”. Nelle cronoscalate i buoni risultati li ha raggiunti Umberto Pizzato, secondo alla Salita del Costo con la Porsche 911 RSR e vincitore del Trofeo Nesti alla Trento – Bondone. Ai successi conseguiti nel 2022 vanno infine sommate le presenze, oltre che nelle principali gare nazionali, anche in eventi di grande visibilità quali il Rallylegend oltre alle ripetute trasferte in Corsica dove le manifestazioni rallystiche non mancano e che hanno nel Tour de Corse Historique la loro punta di diamante.

In chiusura, è un sentito ringraziamento quello che Carmelo e Mario Balletti rivolgono alle aziende con le quali si è consolidata la proficua collaborazione: da Motul ad Atech Racing, passando per Gualandi Gomme.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo