Grazza
Sport
Tamburello a muro

L’ambizioso Grazzano ha iniziato la preparazione in ottica 2023

Novità nell’organico e nello staff. Pietro Giroldo ricoprirà la doppia veste di dirigente e giocatore
“Chi ben comincia è a metà dell’opera”: con questo pensiero la società tamburellistica del Grazzano, appena terminate le festività, si è ritrovata al completo per iniziare la preparazione atletica in vista del campionato a muro 2023. Presenti al primo allenamento dell’anno, oltre ai giocatori, anche alcuni dirigenti.

Ben chiari gli obiettivi: rinnovata fame di vittorie e nuovi progetti da sviluppare. Grazzano quindi più che mai ambizioso, desideroso di arricchire ulteriormente una bacheca già fornitissima. Nel 2022 il team aleramico aveva lasciato il segno conquistando la Coppa Italia, sconfiggendo in finale il Vignale per 16 a 8. In ottica futura la società presieduta da Alessandro Redoglia, nella elegante location dell’Hobby Dance Center della Madonnina, ha svelato l’organico della prossima stagione. Lo comporranno gli atleti Vittorio Fracchia, Maurizio Marletto, Elia Volpe, Mattia Musso, Luca Soffientino e l’inossidabile Andrea Andrin, coordinati dal preparatore/giocatore Amedeo Gatti, dal vice Raffaele Giroldo e da Mauro Dessimone.

Pietro Giroldo, personaggio popolarissimo nel circuito del muro, ricoprirà invece la doppia veste di dirigente/giocatore, andando ad aggiungersi al nutrito staff guidato in campo da Fabiano Penna. Nulla è stato lasciato al caso: il Grazzano, da sempre tra le assolute protagoniste del muro, si conferma team organizzato ed in grado di pianificare al meglio le strategie in funzione degli obiettivi da raggiungere. Determinata al massimo la dirigenza e quanto mai positivo l’inizio della stagione. Se il buongiorno si vede dal mattino….

Nella foto di Paolo Marca, l’organico del Grazzano che affronterà la stagione 2023.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale