La Nuova Provincia > Sport > Nuovo dpcm: si continua a giocare fino in Seconda Categoria?
Sport Asti -

Nuovo dpcm: si continua a giocare fino in Seconda Categoria?

Proseguono i tornei a respiro nazionale e regionale: questo pare lo scenario verosimile

Nuovo dpcm: si continua a giocare fino in Seconda Categoria?

Non di facile comprensione il testo riguardante l’attività sportiva dilettantistica del nuovo DPCM. In base a quelle che sono le informazioni raccolte finora verrà sospesa l’attività dilettantistica che non sia di interesse nazionale o regionale. Salvo il calcio dilettantistico fino alla Seconda Categoria, quindi, sospensione invece delle partite delle scuole calcio e dell’attività di base, che potrà essere svolta solo con allenamenti con distanziamento e senza fasi agonistiche: è quanto si evince dagli ultimi rumors, con possibilità di coinvolgimento della Terza categoria tra i campionati ancora attivi se essa venga riconosciuta di interesse regionale. Anche il calcio a 5, sino all’ambito regionale, dovrebbe quindi proseguire.

Il premier Giuseppe Conte, intervenendo in conferenza stampa per spiegare le decisioni prese e i provvedimenti che conterrà il prossimo DPCM, parla delle misure che adotterà il Governo in termini di sport: “Il nuovo provvedimento dovrà consentirci di affrontare questa nuova ondata di contagi e dobbiamo mettere in campo tutte le armi possibili per scongiurare un nuovo lockdown generalizzato, non possiamo permettercerlo. Rimane vietato lo sport a contatto di tipo amatoriale e non sono consentite competizioni di squadra dilettantistiche, consentite quelle individuali e lo sport professionistico”.

Articolo precedente
Articolo precedente