Sport

“Oltre la mossa” verso l’attesa convention sul Palio

Dall’8 al 19 luglio tre giorni per discutere i problemi e le opportunità legate al Palio di Asti

Il gruppo “Oltre la Mossa”, creato su facebook da Maurizio Rasero con lo scopo di gettare solide basi e programmare il rilancio del nostro Palio, si avvicina ad un importante appuntamento. Come lo stesso Rasero ebbe modo di illustrare in occasione del primo incontro del gruppo, da venerdì 8 a domenica 10 luglio si terrà una “tre giorni” (la “location” scelta è l’Hotel Palio di via Cavour) nel corso della quale affrontare tutte le problematiche legate alla manifestazione settembrina.

Una sorta di “full immersion” che dovrà fornire dati, spunti e materiale sui quali discutere in autunno in una serie di incontri a tema e dibattiti mirati. Articolato il programma. Venerdì 8 luglio, dalle 17 alle 18,30, si parlerà dell’organizzazione dell’evento, toccando quali argomenti burocrazia, ufficio Palio, amministrazione, consorzio, enti e promozione. Nella seconda parte dell’incontro, dalle 18,30 alle 20, il filo conduttore sarà invece la struttura dell’evento, toccando quali temi le sedi, il periodo e la data di effettuazione del Palio, il programma e le manifestazioni collaterali.

Sabato 9, dalle 10 alle 11,30, capitolo sbandieratori (Paliotto, palestre e sedi di allenamento, federazione…) e a seguire, dalle 11,30 alle 13, il Corteo Storico (sfilata del Palio, sfilata dei bambini e altri eventi in costume quali Stima e Giuramento). Il pomeriggio, orario 16-17,30, avrà quale argomento tutto quanto concerne lo Statuto del Palio, toccando in ampiezza l’organizzazione dei Comitati, le cariche all’interno degli stessi, organi del Palio e regole.

Dalle 17,30 alle 19 spazio alla corsa e a tutti gli annessi alla medesima: pista, cavalli, fantini, prove e regolamento antidoping. Domenica 10, dalle 10,30 alle 12,30 le conclusioni. Ad ognuna delle fasi della “tre giorni” si sono iscritti o sono stati invitati a parlare personaggi e figure strettamente legate al mondo paliesco.

Massimo Elia

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo