La Nuova Provincia > Sport > Open Time di successo al “Bosia” per l’ASD Asti
SportAsti -

Open Time di successo al “Bosia” per l’ASD Asti

Mercoledì sera ottima affluenza di pubblico per l'evento del club biancorosso

Open Time di successo al “Bosia” per l’ASD Asti

Grande affluenza di pubblico, mercoledì sera al “Censin Bosia”, in occasione dell’Open Time organizzato dall’ASD Asti. Lo speaker della serata era Luca Matteja, coordinatore dei dirigenti del settore giovanile biancorosso. Matteja ha presentato al pubblico i 60 ragazzi che hanno dato vita a partitelle divise per annata. Sul campo principale dello stadio astigiano si sono esibiti gli Esordienti 2007 e 2008, i Pulcini 2009 e 2010, i ragazzini della scuola calcio nati negli anni 2011, 2012, 2013 e 2014. In rappresentanza di ques’ultima leva hanno giocato Eugenio Pecora e Tommaso Carbone. All’evento sono intervenuti il sindaco Maurizio Rasero, l’assessore allo sport Mario Bovino e il massimo esponente della Delegazione provinciale Figc Walter Vercelli. In rappresentanza dell’ASD Asti, oltre al presidente Ignazio Colonna, c’erano, fra gli altri, Tony Isoldi, direttore sportivo del sodalizio biancorosso, e i gemelli Aldo ed Enrico Porrino, responsabili, rispettivamente, del settore giovanile e della scuola calcio.
Fra gli ospiti, Agnese Bonfantini, classe 1999, attaccante, oltre che di Inter prima e Roma poi, della Nazionale femminile Under 23. Agnese è cugina di Giacomo Vione, portiere dell’Asti 2006. Erano anche presenti Pier Marco Quarello, coordinatore tecnico dell’attività agonistica del settore giovanile (la sua sfera di competenza riguarderà due squadre di Allievi e tre di Giovanissimi), gli allenatori Gianni Frenna (2003) e Giorgio Zannino (2009). Frenna avrà nuovamente come “vice” Cosimo Vigilante. Zannino, Frenna e Vigilante hanno giocato in passato nelle file dell’Asti.
Nel corso della serata sono stati presentati al pubblico tre giovani calciatori che hanno vestito la maglia biancorossa nella stagione 2018-2019, vale a dire il difensore centrale Samuele Passera (2003), i centrocampisti Davide Macaione (2001) e Alberto Satta (2003). Passera e Satta sono andati, rispettivamente, alla Pro Vercelli e al Gozzano, società di Serie C, mentre Macaione, che alcuni mesi fa ha giocato come titolare nella rappresentativa nazionale Under 18, dovrebbe sostenere a breve un provino con l’Hellas Verona neopromosso in “A”.

 

Articolo completo sull’edizione di venerdì 19 luglio de La Nuova Provincia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente