Orange, un sabato nel KaosDopo la coppa scivolone in casa
Sport

Orange, un sabato nel Kaos
Dopo la coppa scivolone in casa

Festa rovinata al Palasanquirico. L’Asti Calcio a 5 celebra il successo in Coppa Italia ma non riesce a coronare l’ottimo perioso con un successo sul terreno amico. Il Kaos Futsal, con pieno

Festa rovinata al Palasanquirico. L’Asti Calcio a 5 celebra il successo in Coppa Italia ma non riesce a coronare l’ottimo perioso con un successo sul terreno amico. Il Kaos Futsal, con pieno merito, “sbanca” il palazzetto piemontese con lo score di 3-1 in rimonta. Un peccato, perchè gli orange non perdono la vetta della massima serie ma al contempo, complice anche il recente pareggio inatteso contro Latina, non riescono a produrre lo “strappo” utile a garantirsi la leadership al termine della regular season. I giochi sono ancora tutti da fare. Prestazione al di sotto delle attese da parte dei padroni di casa, che appaiono spsso compassati e prevedibili: un pizzico di rilassatezza era lecito attendersela, tuttavia ha deluso anche la prova dei calciatori meno impiegati durante la kermesse abruzzese. Il Kaos, privo di Kakà, Vinicius, Halimi e Coco, vista la rotazione ridotta ha puntato costantemente sul possesso palla con Laion portiere di movimento e la tattica ha pagato, costringendo l’Asti a gestire ritmi blandi e costantemente in fase difensiva.

Coach Polido punta su Cujec, Chimanguinho e Bocao, lasciando a riposo Jonas, Torras e Duarte. Le loro assenze pesano, ma a trovare la rete del vantaggio è la squadra di casa per merito di capitan Ramon, abile a destreggiarsi nello stretto e segnare un gol di pura classe. I ferraresi reagiscono e spingono con Laion portiere di movimento: su una battuta sporca di Pedro, volto nuovo del panorama nazionale, Tuli in tap in supera Putano e impatta. Nel finale di primo tempo gli ospiti raddoppiano: Titon salta nettamente Ramon e sorprende Putano, non perfetto nell’occasione, con una rasoiata. Nella ripresa ci si attende la veemente reazione nero-arancio, tuttavia le opportunità da gol, eccezion fatta per un destro a incrociare di Bocao, latitano. Il Kaos agisce solo di rimessa, ma colpisce alla prima occasione, ancora con Titon. Polido schiera Wilhelm portiere di movimento negli ultimi otto minuti, tuttavia la rete non arriva. La sorpresa è servita.

Davide Chicarella

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo