Palio o Champions? Dilemma subito risolto
Sport

Palio o Champions? Dilemma subito risolto

D'obbligo porsi alcune domande sulla credibilità e l'importanza del nostro Palio dopo quanto è accaduto in riferimento al Consiglio di mercoledì. Nulla da obiettare sulla

D'obbligo porsi alcune domande sulla credibilità e l'importanza del nostro Palio dopo quanto è accaduto in riferimento al Consiglio di mercoledì. Nulla da obiettare sulla "location" (Sala Pastrone, ampia capienza), pressoché obbligatoria in considerazione degli argomenti trattati. Serviva infatti uno schermo di ampie dimensioni per visionare al meglio le pessime immagini di batterie e finale. Sulla collocazione oraria della seduta (18,30) diverse invece le osservazioni da fare.

Allucinante pensare come il Palio di Asti, la manifestazione più importante della nostra città, sia stata posta in secondo piano rispetto ad un incontro di calcio. Infatti, il canonico orario di inizio del Consiglio è stato anticipato di quasi tre ore per non privare gli addetti ai lavori del piacere di seguire la Champions (inizio 20,45). Mercoledì era l'ultimo giorno utile per la convocazione, poichè esattamente un mese prima era stato presentato l'ultimo ricorso alle decisioni prese dal Capitano. Maledetta coincidenza calcio-Palio: chi privilegiare? Nessun dubbio! Ma allora basta lagnarci quando il nostro Palio viene snobbato dai principali organi di informazione (giornali e televisioni) oppure meno considerato di manifestazioni analoghe.

Perchè i primi a sminuirlo siamo proprio noi, rendendoci protagonisti di clamorose topiche (vedi mercoledì). Nel 2008, a Siena, un match calcistico infrasettimanale di serie A, in notturna, andò a coincidere con un'importante riunione in Comune di carattere paliesco. Uno dei due eventi fu anticipato. Quale secondo voi? Forza, è facile…

m.e.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo