Corradino, Merlano e Bissacco: primicolpi di mercato per il San Domenico
Sport

Corradino, Merlano e Bissacco: primi
colpi di mercato per il San Domenico

Il San Domenico Savio Rocchetta Tanaro sta costruendo una formazione estremamente competitiva in vista dell'avvio della stagione agonistica, la prima nel campionato di Eccellenza. Confermatissimi

Il San Domenico Savio Rocchetta Tanaro sta costruendo una formazione estremamente competitiva in vista dell'avvio della stagione agonistica, la prima nel campionato di Eccellenza. Confermatissimi mister "Special One" Raimondi e il suo staff, il ds Priamo e il patron Bruno Scavino hanno completato trattative prestigiose. Iniziamo dal reparto difensivo: a difendere i pali gialloverdi ci sarà Paolo Corradino, classe 1986, saracinesca del Benevento in Lega Pro, dell'Asti e dell'Acqui in D. Un numero uno tra i numeri uno. In difesa è arrivato Luca Rea, classe 1989 ex Biogliese, centrale mancino dotato di uno straordinario stacco di testa. In mezzo al campo a dare grinta, corsa e fosforo ci penseranno Gregorio Anania, classe 1993, reduce dall'esperienza a Finale Ligure con anni di esperienza anche in D, e l'ex Gassino nel girone A di Eccellenza Azzalin.

L'attacco lazzarino sarà poi di livello assoluto: ha detto sì al "Sando" Giulio Merlano, reduce dalla promozione in D col Castellazzo, 12 gol l'anno passato, negli anni antecedenti stella del Canelli e del Casale. Un vero big. Tornerà a fare magie accanto al suo mentore Stefano Raimondi il "pennello mancino" Simone Bissacco, in ampia doppia cifra realizzativa al Colline Alfieri l'anno passato, attaccante o trequartista di assoluta qualità tecnica. A completare un trio delle meraviglie ci penserà l'estro a ritmo di "samba" di De Souza, classe 1991 dal dribbling facile, ex Pinerolo, con cui ha vinto l'Eccellenza l'anno passato. Tra i grandi acquisti anche gli under Andrea Rosa, ex Pavarolo classe 1996, e la mezzala del Savona Matteo Saglietti, classe 1997. Tutti questi volti nuovi vanno ad aggiungersi a confermati eccellenti quali Bagnasco, Sasso, Busco, Conti, Motta e Dispenza. E non è finita qui.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo