La Nuova Provincia > Sport > Parte il countdown dell’Italiano di boxe ad Asti
Sport Asti -

Parte il countdown dell’Italiano di boxe ad Asti

Il 5 marzo Etinosa Oliha della Skull Boxe difenderà il titolo contro Mastromarino

Segnatevi questa data: venerdì 5 marzo 2021. Torna la grande boxe al Pala Errebi San Quirico di via Chiuminatti ad Asti per un evento straordinario griffato Loreni Boxe e Skull Boxe Canavesana. A un anno di distanza dalla conquista, da profeta in patria, del titolo italiano dei pesi medi contro Carlo De Novellis, Etinosa “El Chapo” Oliha torna a combattere sul ring di casa e nel main event di un meeting che si prospetta decisamente ricco di spunti affronterà Fabio Mastromarino. Sarà lo scontro tra due dei pesi medi più forti nel panorama tricolore il match di assoluto richiamo di una grande serata di pugilato: da un lato il campione, che vanta un record di tredici vittorie da professionista e nessuna sconfitta, dall’altra un avversario che giunge nella città di Alfieri con il “dente avvelenato” per aver subito l’unica battuta d’arresto in carriera proprio contro Oliha, nel match valido per il titolo tricolore giovanile WBC. La Skull Boxe e la Loreni Boxe, unitamente agli sponsor e al prezioso apporto degli addetti ai lavori e del Comune di Asti hanno già messo in moto la macchina operativa della serata: meno di due mesi al grande appuntamento e countdown che progressivamente regalerà spunti e novità interessanti, settimana dopo settimana. Il sodalizio di Davide Greguoldo, intanto, in questi giorni sta lavorando per “promuovere” professionista tre dei suoi giovani talenti: si tratta di Rafael Mendes, 64 kg Superleggero di 24 anni, Jurgen Mullai, 66 kg Welter di 25 anni, e Sante Lamberti, 69 kg Superwelter di 23 anni. Nella grande serata del 5 marzo ci sarà spazio, oltre che per “Eti” ovviamente, anche per uno dei tre, che potrà così esordire da “pro” sul palcoscenico del Pala Errebi. “In questi giorni Etinosa sta lavorando molto sul fondo, facendo parecchia corsa – racconta coach Davide Greguoldo – Quello di marzo è un appuntamrnto importante per la sua carriera contro un avversario decisamente tosto. I due atleti si conoscono bene, sono convinto che Oliha abbia compiuto un importante prpocessio di maturazione negli ultimi mesi. Saranno settimane dedicate a molte sessioni di sparring, in attesa della grande serata astigiana”.

Davide Chicarella