La Nuova Provincia > Sport > Presentazione dell’ASD Asti allo stadio “Censin Bosia”
Sport Asti -

Presentazione dell’ASD Asti allo stadio “Censin Bosia”

Presentati staff e organici del settore giovanile biancorosso

Presentazione dell’ASD Asti allo stadio “Censin Bosia”

Decisamente suggestiva la presentazione dell’ASD Asti 2020-2021 che ha avuto luogo sabato sera al “Censin Bosia”. Nell’occasione, la società biancorossa ha fatto conoscere al pubblico i giocatori, i tecnici e i dirigenti di tutte le sue compagini, dalla scuola calcio alla prima squadra. Allenata da mister Montanarelli per il quarto anno consecutivo, la formazione principale militerà in Eccellenza anche nel campionato che prenderà il via domenica 27 settembre (i galletti saranno di scena a Castellazzo Bormida).
La presentazione si è svolta all’insegna dello slogan “Noi abbiamo l’Asti nel cuore”. Il tutto con la straordinaria partecipazione di Alterego. Hanno diretto l’evento Tatiana Lazzaro e Ivo Anselmo, nuovo team manager del più importante sodalizio calcistico della nostra città. L’ingresso era gratuito e con posti a sedere limitati, ovviamente nel pieno rispetto delle normative anti Covid-19. Del resto la manifestazione, inizialmente in programma nella nuova zona pedonale di piazza Alfieri, era stata spostata allo Stadio proprio per questo motivo.
Sono intervenuti il sindaco Maurizio Rasero, l’assessore Loretta Bologna, il delegato Coni di Asti Lavinia Saracco e il massimo esponente della Delegazione provinciale Figc Walter Vercelli. Oltre al presidente dell’ASD Asti Ignazio Colonna e all’allenatore della prima squadra Davide Montanarelli , erano presenti, fra gli altri, il direttore generale Tony Isoldi, i responsabili del settore giovanile Aldo ed Enrico Porrino, Pier Marco Quarello, responsabile dei dirigenti appartenenti allo stesso settore, e Luca Brenchio, referente per la scuola calcio elite (importante marchio che la società biancorossa mantiene per il terzo anno consecutivo). Durante la serata sono stati ricordati due ex calciatori del settore giovanile che ci hanno già lasciato, vale a dire Luca Marinielli (il cui numero 5 figura sul logo dell’ASD Asti) e Giovanni Cori (rappresentato dalla famiglia nell’occasione).

Tag:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente