Tambu
Sport
Attività 2021

Tamburello: premiati al Lumiere i protagonisti della stagione 2021

A tenere banco per i risultati conseguiti sono stati il Cinaglio (indoor), la Tigliolese (open femminile) ed il Vignale (muro)
Passerella prenatalizia del tamburello regionale al Cinema Lumiere. La vetrina sulle squadre protagoniste dell’annata 2021 ha avuto quali conduttori Ivo Anselmo e Tatiana Lazzaro. Nella circostanza presentato (ed inviato in via telematica) il volume “Un anno di tamburello”. L’iniziativa era legata alla maratona benefica Telethon. Sono intervenuti il sindaco Maurizio Rasero, Francesca Varca, consigliere comunale e provinciale, e Lavinia Saracco, delegato Coni di Asti.

Sul palco Elena Canale Musso, che ha dato sfoggio di tutta la sua bravura cantando l’Inno di Mameli, e poi Alessandra De Vincenzi, Gianni Maccario, Roberto Caranzano, Roberto Gino e Mimmo Basso. Chiamati i collaboratori del presidente provinciale: Germano, Maccioni, Marasso, Bonando, Surian e Gariglio. E’ stata quindi la volta del Comitato Regionale, presidente Roberto Gino; con lui Francesca Dellavalle, Ceron, Garbagnati e Andrea Gollo.

La rassegna è proseguita con la commissione muro e storico, presieduta da Mimmo Basso, vice presidente Barioglio, consiglieri Arzani, Savio, De Luca e responsabile Fipt Maccario. Mimmo Basso ha ricevuto la stella d’argento al merito sportivo, mentre la medaglia d’oro al valore atletico è andata a Rebecca Lanzoni. Luca Marchidan e Giorgio Cavagna sono stati premiati con le medaglie d’argento sempre al valore atletico, bronzo ad Elisabetta Arisio, Beatrice Caranzano, Chiara Morellato, Elena Pescarmona, Chiara Zimolo, Cecilia Dellavalle e Clarissa Amerio. A tenere banco per i trionfi conseguiti è stato il Cinaglio, vincitore della Coppa Europa indoor per club e del titolo tricolore juniores. Presidente Viotti, direttore tecnico Ceron, dirigente Fracchia e giocatori Umberto e Federico Pastrone, Tonon e Lavarini. Spazio pure agli azzurri del tamburello: Martinetto, Marchidan, i due Pastrone, Cozza e Tonon, dirigente Maccario.

Circuito giovani promesse: consegnati premi in denaro a Monale (1500 euro), Casa Paletti (1000 euro), Castell’Alfero (500 euro), Portacomaro (250 euro), e Rilate (250 euro). Nel femminile premiata la Tigliolese vincitrice della Coppa Italia e della Supercoppaopen: Zimolo, Stella, Cecilia Dellavalle, Arisio, Negro, Amerio, Pescarmona e Zai, d.t. De Vincenzi, d.s. Mimmo Basso e presidente Daniele Basso.

Muro: riconoscimenti al Vignale per lo scudetto e la Coppa Italia. Presidente Annalisa Arzani, d.t. Morrone e Francia, d.s. Deevasis e preparatore atletico Miglietta. Giocatori: Maschio, Luca e Davide Tibaldero, Valle, Scifo e Mirko Monzeglio. Il Vignale Castelli ha trionfato nella B, mentre il titolo di C è andato al Cerrina Frassinello. Supercoppa al Montechiaro del presidente Gianluca Marcanzin, d.t. Parena e Quilico. Giocatori: Tirico, Cestari, Tirone, Panzini, Arrobio, Damosso e Lapia.

Giovanili: premi al Cinaglio per l’indoor e l’open. Menzionati i giocatori Gozzelino, Belluardo e Bonando, in forza a società della A open, il dirigente Mortara per il suo operato e la formazione master. Sul palco dirigenti di Cremolino, Pieese, Tigliolese, Grillano, Chiusano, Basaluzzo, Cinaglio, Cerrese, Cerrina, Castellettese, Gabiano, Grazzano, Casa Paletti, Montemagno, Castell’Alfero, Calliano, Portacomaro, Camerano, Vignale Amelio e Montechiaro.

Nella foto Billi, un momento dell’evento.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo