La Nuova Provincia > Sport > Università gremita per la lezione di sport del “prof” Matteo Piano
SportAsti -

Università gremita per la lezione di sport del “prof” Matteo Piano

Grande abbraccio della folla al campione del volley, affiancato da Valeria Straneo,asso dell’atletica

Università gremita per la lezione di sport del “prof” Matteo Piano

Straordinario successo di pubblico all’università di Asti per un sabato pomeriggio speciale. La città di Alfieri ha riabbracciato infatti il suo campione della pallavolo, Matteo Piano, centrale di Milano e della nazionale italiana che ha conquistato la medaglia d’argento alle olimpiadi di Rio nel 2016. Un evento, quello del weekend, voluto fortemente dall’assessore allo sport Mario Bovino, presente in sala accanto al sindaco Rasero. Matteo ha presentato alla platea il suo libro, “Io, il centrale e i pensieri laterali” scritto a quattro mani con la psicologa Cecilia Morini, un testo che sta riscuotendo enorme successo. Un progetto nato nel 2015 durante le partite in oriente della nazionale italiana che hanno poi portato alla qualificazione per le olimpiadi in Brasile e nel quale il gigante pallavolo italiana racconta la sua vita di sportivo. Un libro introspettivo nel quale è possibile evincere dei consigli per affrontare le difficoltà che possono portare la notorietà, l’iter di recupero degli infortuni, e l’emotività. Matteo, intervistato dal collega Enzo Armando, ha avuto al suo fianco l’olimpionica dell’atletica Valeria Straneo, con cui ha stretto un grande legame di amicizia a Rio, altra icona piemontese dello sport. Dalla chiacchierata con Piano è facile evincere quali siano i suoi tratti caratteristici: la genuinità e la grande semplicità di un ragazzo diventato famoso per le proprie doti di sportivo ma che ha mantenuto intatti gli affetti e le amicizie. Un atleta capace di veicolare con  la sua immagine scopi paradossalmente di valore ben più grande di una partita. Lo sport è legato ai risultati ma è anche un gioco che può far sognare: Matteo è certamente un sognatore con ideali importanti che porta avanti con straordinaria energia. “Da grandi poteri derivano grandi responsabilità “, un aforisma Marvell citato nel suo libro:  sicuramente il campione del volley sa bene che uno sportivo come lui ha forti responsabilità, ma siamo certi che il suo carattere e la sua positività lo porteranno lontano. A essere ricordato per le imprese sul campo ma anche a diventare prezioso al termine della sua carriera. Prima che un atleta il nostro Matteo è un uomo con ideali e sogni, che meritano tutta la nostra condivisione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente