La Nuova Provincia > Attualità > Addio alla “testimone” di Mamma Margherita
Attualità Villafranca - Villanova -

Addio alla “testimone” di Mamma Margherita

A Capriglio si sono svolte le esequie di Irma Occhiena che raccontò di aver ottenuto una grazia da Mamma Margherita, madre di Don Bosco, dopo un brutto incidente

Poco più di un anno fa tutto il paese le aveva reso omaggio in occasione dell’inaugurazione della statua dedicata a Mamma Margherita, madre di San Giovanni Bosco. Giovedì, invece, Capriglio le ha dato l’ultimo saluto. E’ mancata, infatti, a 92 anni, Irma Occhiena, dopo una vita di devozione alla madre di Don Bosco della quale condivideva il cognome e un collegamento genealogico che si perde nelle generazioni più vecchie.

Il nome di Irma è anche quello a calce di una testimonianza molto importante allo studio di don Cameroni e della commissione che lavora alla santificazione della madre di Don Bosco.

La caprigliese, infatti, il 23 aprile 2012 incontrò il Postulatore Salesiano don Pierluigi Cameroni e gli consegnò la testimonianza autografa con relativi  referti medici che attestano la grazia ricevuta da mamma Margherita in occasione di un terribile incidente (una brutta caduta in casa) avvenuto nel novembre 1995 e dal quale si riprese completamente. Potrebbe essere questo il “miracolo” che porterebbe finalmente Mamma Margherita agli onori degli altari, come auspicato dai caprigliesi e dall’intera comunità salesiana.

Ma per Irma, Mamma Margherita era già santa, convinta com’era che fosse stata proprio la sua “protettrice” ad averle salvato la vita e ad averle evitato gravi conseguenze che neppure i medici sapevano spiegare. Ha sempre raccontato di essersi affidata a lei, durante il lungo e complicato periodo di coma e di essere stata ascoltata. Una riconoscenza che l’anno scorso si è manifestata nel dono di una grande e pregiata statua al paese di Capriglio, situata all’ingresso del Museo Mamma Margherita.

Irma Occhiena era vedova di Teresio Massaia, per molti anni apprezzatissimo vicesindaco del paese, nominato Cavaliere della Repubblica per meriti amministrativi.

Daniela Peira

Articolo precedente
Articolo precedente