La Nuova Provincia > Attualità > “I mille perché” raddoppiano lo spazio: aperta la zona donna
Attualità Asti -

“I mille perché” raddoppiano lo spazio: aperta la zona donna

L'inaugurazione si è svolta sabato scorso ed è stata aperta dall'esibizione di giovani ballerini

Moltissime persone all’inaugurazione di sabato scorso

A chi, sabato 7 aprile, avesse passeggiato per corso Alfieri non poteva passare inosservato l’evento organizzato da “I mille perché”.
L’inaugurazione ufficiale del negozio, che ha raddoppiato lo spazio aggiungendo una zona dedicata alla donna, ha infatti richiamato moltissime persone che hanno voluto testimoniare il loro affetto e il loro interesse per questa attività nata 15 anni fa e che nel tempo, grazie anche alla professionalità di Sara ed Eleonora, ha saputo farsi apprezzare sempre più.

Esibizione allievi di danza

Il pomeriggio di festa è stato aperto verso le 16,30 da un’esibizione degli allievi della scuola di danza Danz’Asti cui è seguita un’applauditissima sfilata “in vetrina” di bimbi e adulti che nel negozio, con sottofondo musicale e coreografia curata da Rita Puia, hanno indossato parte della nuova collezione primavera estate: tanto bianco, giallo, rosso, blu, tante righe ma anche vezzose paillette, abiti di tendenza per grandi e bambini dove gli accessori danno un tocco di originalità, come ad esempio le divertenti calzature sportive personalizzate.

Abbigliamento per chi ama la comodità senza rinunciare alla moda

Un abbigliamento pratico con stile, adatto a bambini, ragazzi e donne contemporanee, per chi ama la comodità ma non vuole rinunciare alla moda.
Un meritato plauso va anche ai piccoli e grandi modelli che hanno sfilato con disinvolta eleganza e visto il grande successo riscosso.
“I mille perché”, che si trova in corso Alfieri 246/248, nel mese di maggio replicherà con un’altra sfilata, un altro aperitivo e sicuramente lo stesso calore e partecipazione ottenuti sabato scorso.

f.duretto@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente