La Nuova Provincia > Attualità > Monferrato: in bici o a piedi è sempre “Storie di Bellezza”
Attualità Asti Canelli e sud Nizza Monferrato -

Monferrato: in bici o a piedi è sempre “Storie di Bellezza”

Questa settimana Sistema Monferrato e La Nuova Provincia suggeriscono un itinerario da fare in bici, a piedi o, con piccole modifiche, anche a cavallo

In bici o a piedi tra le bellezze del Monferrato

Questa settimana Sistema Monferrato e La Nuova Provincia suggeriscono un itinerario da fare in bici, a piedi o, con piccole modifiche, anche a cavallo. Siamo nella zona di Nizza Monferrato, dove il Monferrato diventa poco alla volta Langa. E’ la zona Unesco dedicata alla Barbera d’Asti, vino simbolo del nostro Piemonte. Molti gli Experience Day proposti da Sistema Monferrato che anche grazie alla partnership con Confagricoltura Asti e CIA Asti si possono realizzare, dalle degustazioni in cantina alla cerca del tartufo, dall’acquisto di prodotti in cascina al corso di cucina con lo chef stellato, dal volo in mongolfiera ai trasferimenti con aereo turistico; c’è davvero l’imbarazzo della scelta, ma ora torniamo all’itinerario…

Un territorio ricco di storia

Questo percorso porta alla scoperta di un territorio ricco di storia, cultura, gusto, sentieri e paesaggi definito “Le colline del Mare”. Si parte da Nizza Monferrato. Sia partendo dalla zona antistante la stazione ferroviaria che dalla grande piazza Garibaldi con il caratteristico Foro Boario, è d’obbligo, prima di intraprendere il tragitto, una visita nel centro cittadino: palazzi quattrocenteschi, torri merlate, facciate ornate con fregi in terracotta, il Campanon. Terminato il tour cittadino, si prosegue a sinistra in direzione di Cortiglione. La strada sale dolcemente per qualche chilometro costeggiando la Riserva Naturale della Val Sarmassa, area con un ricco patrimonio di specie floro-faunistiche. Alla sommità della collina, entrando in Cortiglione, si svolta a sinistra in direzione di Vinchio. Leggeri saliscendi, traffico pari a zero, tratto completamente sul crinale della collina tra boschi e vigneti… come le onde del mare.

La zona della Barbera d’Asti Docg

Questa è la zona di produzione di una eccezionale Barbera d’Asti DOCG. La pedalata continuerà fino a scorgere delle istallazioni lignee in corrispondenza di aree di sosta attrezzate. Il nostro percorso continuerà fino ad incontrare il “Casotto di Ulisse”, al centro di un pianoro al Monte del Mare, dedicato al partigiano “Ulisse”, il giornalista e scrittore Davide Lajolo. L’area corredata da bacheche illustrative offre interessanti informazioni letterarie legate appunto al territorio. A pochi passi da qui, imboccata (a piedi) una ripida discesa nel bosco si potrà raggiungere, accompagnati da un guardia-parco, un’area nella quale si potrà osservare un interessante affioramento ricco di conchiglie e molluschi fossili risalenti al Pliocene.

Un giro sulle Colline del Mare

Imboccando una “cauzagna’’ (strada di campagna sterrata) raggiungeremo una terrazza naturale con vista sulla valle. L’ideale per una merenda in vigna. Sullo sfondo, a valle, la Cantina Sociale di Vinchio-Vaglio, prossima meta. Gli ultimi chilometri per raggiungere nuovamente Nizza Monferrato saranno quasi completamente pianeggianti. Ritornati nel centro storico della cittadina sarà ora il momento della visita al museo del Gusto situato a Palazzo Crova. Qui si conclude il nostro giro sulle Colline del Mare per un totale di 30 km con un’altimetria molto facile, alla portata di tutti. informazioni: info@sistemamonferrato.it
Archivio foto: Alexala e Sistema Monferrato

f.duretto@lanuovaprovincia.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente