La Nuova Provincia > Attualità > Paliotto: trionfa ancora San Lazzaro, tra i Musici a vincere è Santa Caterina
Attualità, Palio -

Paliotto: trionfa ancora San Lazzaro, tra i Musici a vincere è Santa Caterina

La competizione è stata caratterizzata da grandi prestazioni dei gruppi partecipanti, al cospetto di una Piazza San Secondo gremitissima

Una competizione coinvolgente

E’ stato un Paliotto splendido, vissuto, e partecipato, caratterizzato da grandi prestazioni dei gruppi partecipanti sia relativamente alla competizione delle Bandiere sia riguardo alla sfida dei Musici.
La sfida è andata in scena in una Piazza San Secondo gremitissima. Le graduatorie maturate, stilate da giudici della federazione, hanno premiato ancora una volta nella gara degli Sbandieratori il gruppo di San Lazzaro, che quest’anno ha centrato il nono successo consecutivo nella manifestazione.

Esibizioni di qualità: San Lazzaro eccelle

Di alta qualità l’esibizione proposta dai gialloverdi, che hanno dovuto dare il meglio di loro stessi per vincere la concorrenza di Santa Caterina. I rossocelesti si sono battuti con il cuore che li contraddistingue, mettendo in mostra la consueta sicurezza nella loro “performance”. Al terzo posto, piazzamento da sottolineare per la grande crescita e applicazione mostrata dal gruppo negli ultimi anni, il Borgo Don Bosco.

Santa Caterina primeggia tra i Musici

Questa la classifica a seguire: 4° Viatosto; 5° San Pietro; 6°San Damiano; 7° Cattedrale; 8° San Martino San Rocco; 9° Torretta; 10° Tanaro-Trincere-Torrazzo; 11° San Secondo; 12° Baldichieri e 13° San Marzanotto.
Non è riuscita la doppietta al Borgo San Lazzaro, poichè la classifica dei Musici è stato appannaggio del Rione Santa Caterina. Chiarine e tamburi del gruppo rossoceleste hanno trascinato gli Sbandieratori, loro compagni d’avventura nella serata di sabato, con timbri squillanti e maestosi.

Sul filo del rasoio

Va puntualizzato che se gli interpreti della formazione rossoceleste non si fossero espressi al massimo non ce l’avrebbero fatta a vincere la resistenza dei tradizionali rivali di San Lazzaro, anche loro splendidi esecutori ed applauditi protagonisti nella magica notte di sabato. Il terzo gradino del podio è stato attribuito dalla giuria al Rione Cattedrale: un riconoscimento non casuale, poichè ragazzi e ragazze vestiti di biancazzurro sono stati gli unici ad uscire da Piazza San Secondo con un doppio premio, a testimonianza del loro impegno e della loro bravura.

Premio Panathlon al Rione Cattedrale

Infatti, oltre al terzo posto nella classifica dei Musici, il Rione Cattedrale è stato indicato da una speciale giuria del Panathlon di Asti (la componevano Mario Vespa presidente del club, non votante, Beppe Giannini, Giorgio Salla, Ezio Mosso, Lavinia Saracco, Rolando Doglione e Marco Imarisio), quale gruppo capace di trasmettere durante la propria esibizione particolari emozioni alla piazza, oltreché regalare agli spettatori figurazioni, spettacolarità ed aspetti coreografici di notevole impatto. Questi i piazzamenti, dal quarto posto a scendere nella gara dei Musici: 4° San Damiano; 5° San Pietro; 6° Torretta; 7° Viatosto; 8° Don Bosco; 9° San Secondo; 10° San Marzanotto; 11° Tanaro-Trincere-Torrazzo; 12° San Martino San Rocco e 13° Baldichieri.

Di grande qualità i Drappi di Luca Gippa

Eccellente il lavoro svolto nel disegnare i Drappi dal Maestro Luca Gippa: per l’ennesima volta la sua inventiva, la sua abilità e la sua genialità sono emerse in maniera evidente.

Sbandierata del Santo: successo dei giovani del Borgo Viatosto

L’ A.S.T.A., sull’onda dei consensi dello scorso anno, ha istituito una giuria per premiare la migliore esibizione fornita dai gruppi delle giovani leve. Il “Drappo A.S.T.A 2019” intitolato “Il gioco delle bandiere” è stato realizzato dal Maestro Carlo Quaglia, artista di origine toscane che vive e lavora ad Asti, legato alla tradizione della bandiera, amico ed ex sbandieratore dell’A.S.T.A. A trionfare nella specifica graduatoria è stato il gruppo dei giovani Sbandieratori e Musici del Borgo Viatosto, protagonista di un’esibizione di notevole livello tecnico e spettacolare.

max.elia@virgilio.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente