La Nuova Provincia > Blog > Passi in flora > Menta per tutti i gusti dal Nord Astigiano
Passi in flora Asti -

Menta per tutti i gusti dal Nord Astigiano

Un tempo, sulle colline del nord astigiano, al confine col torinese, si coltivava la menta piperita per l’estrazione dell’olio essenziale

Un tempo, sulle colline del nord astigiano, al confine col torinese, si coltivava la menta piperita per l’estrazione dell’olio essenziale, particolarmente ricco di mentolo e per questo molto richiesto dalla nascente industria farmaceutica così come per la preparazione di sciroppi, liquori, dolci e caramelle. Poi, complice la riscoperta del giardino naturale e dell’uso delle erbe in cucina, si sono moltiplicate le specie e le varietà a disposizione, tanto che, senza fare troppa strada, ci si può sbizzarrire.

Dai grandi classici, come la Mentha mojito (usata per la preparazione del long drink cubano) e la Mentha pulegium (la mentuccia romana adatta alla preparazione di piati salti), a quelle più decorative, come la Mentha rotundifolia (dalle foglie tonde), la Mentha suaveolens “Variegata” (dalle foglie bordate di bianco), la Mentha aurea (dalle foglie striate di giallo) e la Mentha spicata “Crisspa” (dalle foglioline ricce).

Tutte profumate e ugualmente buone da mangiare, hanno infiorescenze estive rosate, bianche, azzurrine o malva, perfette anche per le aiuole del giardino o per dare una nota profumata al balcone. Ma ancora non bastava, e così, dopo le tonde, le bianche e le ricce, il nuovo “must have” sono le mente al profumo di: ananas, banana, fragola o bergamotto, da usare per la preparazione di tè e tisane o da aggiungere a macedonie e insalata. Erbacee perenni aromatiche originarie di Europa, Asia e Africa, le mente sono caratterizzate da un apparato radicale molto sviluppato e ricco di stoloni che le rendono un po’ invadenti.

Sono piuttosto rustiche, ma vanno annaffiate con regolarità subito dopo l’impianto e nei periodo maggiormente siccitosi. Se coltivate in una zona umida saranno più vigorose, mentre in un terreno ben drenato e asciutto restituiranno un aroma più intenso. Nell’orto contribuiscono a migliorare il gusto di cavoli e pomodori e a tenere lontana la farfalla cavolaia.

info@lanuovaprovincia.it

Articolo precedente
Articolo precedente