Ue/ Rehn:Italia, preoccupa rallentamento risanamento dopo 2013
Altro

Ue/ Rehn:Italia, preoccupa rallentamento risanamento dopo 2013

Ue/ Rehn:Italia, preoccupa rallentamento risanamento dopo 2013
Senza misure extra si allontana equilibrio strutturale bilancio


Roma, 7 nov. (TMNews)
– Nelle ultime previsioni economiche “sull’Italia stimiamo che ci sia un certo rallentamento del risanamento dei conti pubblici”, ha avvertito il vicepresidente della Commissione europea, Olli Rehn, responsabile di Affari economici e euro. “Secondo le nostre previsioni l’Italia porterà il bilancio strutturale in equilibrio nel 2013”, posto che attui pienamente le misure già decise.

Ma poi è atteso “un certo rallentamento” del risanamento e “un certo allontanamento” dell’equilibrio strutturale di bilancio nel 2014 se non si adottano misure aggiuntive, assieme ad una riduzione più lenta del debito.

Un quadro che “è fonte di preoccupazione specialmente alla luce di bassa crescita economica dell’Italia. E’ importante – ha concluso Rehn – che l’Italia compia sforzi oltre il 2013. E’ importante che mantenga l’equilibrio del bilancio in termini strutturali e che centri gli obiettivi di riduzione del debito”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale