Francia/ Il coccodrillo Lacoste diventa svizzero al 100%
Altro

Francia/ Il coccodrillo Lacoste diventa svizzero al 100%

Francia/ Il coccodrillo Lacoste diventa svizzero al 100%
Famiglia annuncia cessione ultimo 28% capitale alla Maus Freres


Parigi, 7 nov. (TMNews)
– Il gruppo svizzero Maus Freres assumerà il controllo totale del capitale azionario della Lacoste a seguito di una controversia tra il nipote del fondatore e suo padre, che provoca l’uscita della famiglia francese dall’azienda con il coccodrillo.

Lacoste Dournel ha riferito che venderà il 28% del capitale (tra i 280 e i 350 milioni di euro) a Maus, una decisione definita “estremamente dolorosa” durante una conferenza stampa a Parigi.

Alla fine di ottobre, suo padre, Michel Lacoste, che l’aveva preceduta alla testa della società e con cui era in conflitto, perché giudicata inadeguata per l’incarico, aveva annunciato la vendita del 30,3% del capitale a Maus, già azionista del 35%.

Dopo lo studio di diverse ipotesi, Sophie Lacoste Dournel e altri azionisti di famiglia che rappresenta, hanno constato che qualsiasi azione d’opposizione tra i due gruppi di azionisti avrebbe provocato pregiudizi agli interessi dell’azienda e dei suoi dipendenti”, secondo una dichiarazione. “Di conseguenza, hanno deciso di avviare la cessione delle loro azioni al gruppo Maus Freres”, che così avrà il controllo del 100% dell’azienda, il cui valore si aggira tra 1 miliardo e 1,25 miliardi di euro.

Il gruppo ginevrino è proprietario anche dei marchi Manor, Jumbo e Athleticum.

(Fonte Afp)

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale