Papa: Violenza è inaccettabile ma criminali vanno recuperati
Altro

Papa: Violenza è inaccettabile ma criminali vanno recuperati

Papa: Violenza è inaccettabile ma criminali vanno recuperati
Sono persone con diritti inalienabili, indagare cause


Roma, 9 nov. (TMNews)
– “La violenza è inaccettabile” ed è “doveroso reprimere il crimine” ma occorre farlo sempre “nel rispetto dei diritti dell`uomo e dei principi di uno Stato di diritto” perché oltre “ad arginare il crimine” bisogna anche puntare “al ravvedimento e alla correzione del criminale, che rimane sempre persona umana, soggetto di diritti inalienabili e
come tale non va escluso dalla società, ma recuperato”. Lo ha detto Benedetto XVI nell`Aula Paolo VI dove questa mattina ha ricevuto in udienza i partecipanti all`81ma Assemblea Generale dell`Interpol.

“La collaborazione internazionale contro la criminalità – ha insistito il Papa – non può esaurirsi soltanto in operazioni di polizia. È essenziale che la pur necessaria opera repressiva sia accompagnata da una coraggiosa e lucida analisi delle motivazioni soggiacenti a tali inaccettabili azioni criminose” come “i fattori di esclusione sociale e di indigenza”. Quindi “la risposta alla violenza e al crimine non può essere delegata alle sole forze dell`ordine, ma richiede la partecipazione di tutti i soggetti che possono incidere su questo fenomeno. Sconfiggere la violenza è un impegno che deve coinvolgere non solo le istituzioni e gli organismi preposti, ma la società nel suo complesso: le famiglie, le agenzie educative tra cui
la scuola e le realtà religiose, i mezzi di comunicazione sociale e tutti i singoli cittadini”.

(segue)

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale