Bersani: Casini morirà di tattica, barra va tenuta dritta
Altro

Bersani: Casini morirà di tattica, barra va tenuta dritta

Bersani: Casini morirà di tattica, barra va tenuta dritta
Monti deve aiutare la Repubblica dopo le elezioni


Roma, 10 nov. (TMNews)
– “Casini morirà di tattica…”. Sarcastico il segretario del Pd, Pier Luigi Bersani, risponde così a chi gli domanda se si senta tradito dal leader dell’Udc, Pier Ferdinando Casini.

A un incontro al teatro Eliseo, il numero uno dei democratici ha osservato: “Spero che Casini metta a posto la barra e la tenga dritta. Io lo faccio”.

“Non penseranno mica che io mi metta a fare un governo con Berlusconi e Fini… Non esiste” ha aggiunto Bersani. “Lascino pure la soglia minima per accedere al premio di maggioranza al 42,5% – ha proseguito Bersani – è pleonastico. Il punto è che va assegnato un ragionevole premio di governabilità, almeno del 10% netto, al primo partito che non garantisce la maggioranza ma ne fa l’azionista di riferimento per un nuovo governo”.

Quanto a Monti, “deve servire la Repubblica, deve continuare a dare una mano. Non si tratta di imbarcare nessuno, bisogna parlarne con lui”. Il numero uno dei democratici ha comunque precisato che “dopo le elezioni ci vuole una maggioranza politica”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo