Roma, il neonato gettato in un cestino d'ospedale era nato vivo
Altro

Roma, il neonato gettato in un cestino d’ospedale era nato vivo

Roma, il neonato gettato in un cestino d’ospedale era nato vivo
Inchiesta coordinata dall’aggiunto Laviani e dal pm D’Ovidio


Roma, 12 mar. (TMNews)
– Era nato vivo il neonato gettato in un cestino davanti al reparto di ginecologia dell’ospedale di Roma il 28 febbraio scorso. L’autopsia eseguita sul corpo del piccolo ha chiarito tutto. L’accertamento è stato disposto dal procuratore aggiunto Pierfilippo Laviani e dal pm Paolo D’Ovidio. L’esame autoptico ha infatti accertato che il piccolo e’ nato vivo e quindi la madre, Marika Severino, romana di 25 anni, dovrà ora rispondere del reato di infanticidio.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo