M5S/Grillo in barca da Grado a Trieste, contestazione all'arrivo
Altro

M5S/Grillo in barca da Grado a Trieste, contestazione all’arrivo

M5S/Grillo in barca da Grado a Trieste, contestazione all’arrivo
Sulla ‘Tina’ con candidato in Friuli, ‘Altra regione’ lo contesta


Bologna, 18 apr. (TMNews)
– Dopo la traversata a nuoto dello Stretto di Messina lo scorso ottobre, Beppe Grillo in tre ore si è spostato da Grado a Trieste a bordo di ‘Tina’, una piccola barca a vela. Con lui anche Saverio Galluccio, candidato presidente M5S per il Friuli Venezia Giulia, per il quale l’ex comico sta facendo campagna elettorale.

Grillo assieme al suo staff, al termine del comizio a Grado, verso le 14 è salito a bordo dell’imbarcazione condotta da due skipper Franco e Ivan, militanti 5 stelle: “Non è la barca a vela di Massimo D’Alema” ci tengono a precisare ironicamente dallo staff.

A Grado i grillini hanno cercato di depistare i giornalisti salpando da un porto diverso da quello programmato. Ma alcune troupe di tg, lo hanno intercettato in mare. Verso le 17 la barca di Grillo ha fatto ingresso nel porto di Trieste dove è stata accolta da una piccola contestazione di “Altra regione”, la lista sostenuta da Pdl e centrodestra alle regionali in Friuli. A bordo di uno scafo, a poche centinaia di metri dal Porto Vecchio, alcune persone con un megafono gli hanno urlato: “Non siamo in Sicilia, torna a Genova”. Grillo non ha commentato, ma uscendo dalla stiva ha detto: “Questo sembra lo sbarco in Normandia”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale