Terrorismo/ Ecco come al Qaida addestra i bimbi afgani e cinesi
Altro

Terrorismo/ Ecco come al Qaida addestra i bimbi afgani e cinesi

Terrorismo/ Ecco come al Qaida addestra i bimbi afgani e cinesi
Il campo si trova nella regione pachistana del Nord Waziristan


Roma, 23 apr. (TMNews)
– Bambini afgani e uiguri tra i 7 e 12 anni vengono addestrati in un campo della regione pachistana del Nord Waziristan, al confine con l’Afghanistan, a sparare con armi automatiche e a lanciare attentati con ordigni esplosivi. E’ quanto mostra il video trasmesso ieri dal sito Islam Awazi (Voce dell’islam, ndr), del Movimento islamico del Turkestan.

I bambini farebbero parte di una “Unità di riserva” terroristica denominata ‘Esercito dell’infanzia’, composta in prevalenza da minori afgani e uiguri, della regione autonoma cinese dello Xinjiang (chiamata Turkestan orientale dagli uiguri). I minori verrebbero inizialmente addestrati a usare pistole e fucili, per poi essere preparati a piazzare ordigni esplosivi sulle strade.

I responsabili dell’addestramento sarebbero miliziani del Movimento islamico del Turkestan orientale, legato ad al Qaida, che userebbero le madrasse islamiche in Afghanistan e Pakistan per reclutare i piccoli soldati del terrore già dall’età di 3 anni. I bambini mostrati nel filmato sarebbero per lo più orfani di talebani uccisi dalle forze alleate in Afghanistan, mentre gli uiguri sarebbero invece stati abbandonati dai genitori fuggiti in Pakistan, Afghanistan e Kazakistan.

Gli uiguri sono una minoranza di religione musulmana e turcofona che da secoli abita nello Xinjiang e che rivendica l’indipendenza. Il Movimento islamico del Turkestan orientale è stato inserito nella lista delle organizzazioni terroristiche dall’Onu nel 2002.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale