Crisi/ Squinzi: Ora un governo che attacchi i nodi dell'economia
Altro

Crisi/ Squinzi: Ora un governo che attacchi i nodi dell’economia

Crisi/ Squinzi: Ora un governo che attacchi i nodi dell’economia
Abbiamo margini di intervento estremamente ristretti


Roma, 23 apr. (TMNews)
– Ora al governo serve un paese che sia in grado di “incidere sui nodi dell’economia reale perchè la situazione è difficile e come abbiamo già detto il tempo è scaduto. Abbiamo margini di intervento estremamente ristretti”. All’indomani della rielezione del presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il numero uno di Confindustria, Giorgio Squinzi che giudica “molto favorevolemente” la rielezione, torna ad incalzare sulla formazione di un nuovo governo.

“Non mi sento qualificato ad esprimere” che tipo di governo ci deve essere – ha spiegato Squinzi a Radio Anch’io – ma serve un governo in grado di “incidere sui nodi dell’economia reale”. “Dobbiamo essere capaci di captare quella ripresa che mi auguro a fine anno dovrebbe esserci”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale