Ocse/ Italia, 2013 in recessione (-1,8%),2014 in ripresa (+0,4%)
Altro

Ocse/ Italia, 2013 in recessione (-1,8%),2014 in ripresa (+0,4%)

Ocse/ Italia, 2013 in recessione (-1,8%),2014 in ripresa (+0,4%)
Dati rivisti al ribasso rispetto a rapporto inizio mese


Parigi, 29 mag. (TMNews)
– La recessione economica si prolunga in Italia e l’Ocse ha nuovamente ritoccato in peggio le sue stime per la penisola: ora si attende una contrazione del Pil dell’1,8 per cento quest’anno, dopo il meno 2,4 per cento subito nel 2012. “La recessione italiana si trascinerà nel 2013 – recita il sommario del capitolo sulla penisola inserito nell’ultimo Economic Outlook – con gli effetti dell’inasprimento di bilancio e delle condizioni del credito che zavorrano l’attività”. La ripresa partirà a rilento, con un più 0,4 per cento nel 2014.

Stime inferiori a quelle pubblicate solo poche settimane fa: nel rapporto sull’Italia presentato il 2 maggio a Roma, sempre l’Ocse indicava invece un meno 1,5 per cento sul Pil 2013 e un più 0,5 per cento per il prossimo anno.

A frenare l’economia anche il trascinarsi delle perdite nel settore bancario, che nonostante le ricapitalizzazioni effettuate ancora non è in grado di supportare pienamente investimenti e consumi. Tuttavia “un certo sollievo – si legge – proverrà dalla liquidazione dei debiti pregressi” della Pubblica amministrazione verso le imprese.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo