Florio, Lucia e Motta
Attualità
Politica

Anche ad Asti la fusione tra Azione e Italia Viva

Ma il commissario provinciale di Azione, Luigi Florio, deve fare i conti anche con correnti interne non favorevoli al suo ruolo

Le segreterie cittadine di Italia Viva e di Azione rappresentate da Angela Motta (Italia Viva) e Federico Lucia (Azione), annunciano la costruzione del nuovo soggetto politico federato di matrice liberaldemocratica, riformista ed europeista.

«Un progetto, quello tra Azione e Italia Viva, – spiegano Motta e Lucia – che ad Asti è nato molto prima che a livello nazionale e che ha visto inoltre le due compagini percorrere un tratto di strada assieme in occasione delle recenti elezioni politiche. Una visione lungimirante e pionieristica, che ha permesso al Terzo Polo di ottenere un risultato importante, presentandosi come un interlocutore politico di rilievo». Pochi giorni fa una delegazione di Italia Viva, composta da Angela Motta, Luigi Gallareto, Barbara Baino, Edoardo Scarrone, Angelo Lano, Anna Maria Prosio e Antonella Zanin, ha anche partecipato all’Assemblea Nazionale di Milano che ha sancito all’unanimità la federazione con Azione di Carlo Calenda.

Ad occuparsi della fusione sarà Luigi Florio, già sindaco e oggi commissario provinciale di Azione. «Mi pare che questa volta si avverta davvero la necessità di ricostruire un’area riformista, ormai inesistente in Italia, che abbia come punto di riferimento i partiti liberali e popolari europei e sia alternativa sia alla destra sovranista che alla sinistra populista – commenta Florio – Ho avuto un primo incontro operativo con Angela Motta per dare vita anche a livello provinciale al coordinamento della federazione tra i due partiti».

Florio ad Asti dovrà fare i conti con correnti interne, alcune anche non favorevoli al suo ruolo. «Mi pare inevitabile che la nomina di un commissario, pur provvisoria, possa non essere gradita a tutti. Azione ha tuttavia lavorato compatta alle elezioni politiche intorno alla candidatura di Francesca Bassa e già in quella sede ha realizzato una proficua collaborazione con Italia Viva e la sua candidata astigiana, Barbara Baino. Oggi siamo tutti convinti della necessità di dare vita a un nuovo soggetto politico con Italia Viva, come recentemente sottolineato anche dal segretario cittadino di Asti, Federico Lucia. Eventuali dissapori di carattere personale possono esistere, come dappertutto, ma non influiscono sul progetto comune, che è quello di creare la nuova casa dei liberaldemocratici».

[nella foto da sinistra Florio, Lucia e Motta]

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo