plani
Attualità
Verde urbano

Canelli: Cavagnino vince il “concorso di idee” per il restyling dei viali

La commissione ha scelto il progetto del professionista canellese tra gli undici presentati. Al centro la comunicazione

Gianmarco Cavagnino, architetto con studio in Canelli, è il vincitore del concorso di idee per la riqualificazione dell’arredo urbano e delle essenze arboree dei viali Risorgimento e Indipendenza. Lo ha deciso la commissione comunale presieduta dall’ingegnere Davide Mussa, capo dell’ufficio tecnico, con l’architetto Mara Garello, il geometra Carluccio Bottero, l’ingegner

Paolo Biletta e l’architetto Daniela Ilaria Schiavon. Undici erano gli elaborati giunti in comune, dei quali la commissione ha dovuto analizzare idea progettuale, percorso di riqualificazione e fattibilità. Progetto che vale 400 mila euro di interventi, dalle alberate agli spazi verdi e di aggregazione sino alla risistemazione dei parcheggi.

Nel progetto di Cavagnino convivono molte anime, a partire dalla comunicazione «di una città capitale dell’eccellenza enologica, patrimonio Unesco, dell’enomeccanica e delle cattedrali sotterranee». Previsto il ridisegno dei posti auto secondo il senso di marcia, la visualizzazione dei passi carrai e l’illuminazione della pista ciclopedonale. La corsia sotto le alberate di viale Risorgimento opposta alla ciclopedonale sarà completamente pedonalizzata, con punti di sosta e aree-gioco per bambini. La sede stradale sarà di 6,5 metri con nuovi canali di scolo e cordoli laterali.

L’architetto Cavagnino

«E’ un progetto che mette al centro l’integrazione e la comunicazione tra viabilità, il Belbo e le colline. I viali di Canelli devono rappresentare per chi arriva in città l’emozione dell’industria del vino e delle macchine, e far respirare quel senso di civiltà e operosità che esiste in posti unici al mondo. Viale Risorgimento e viale Indipendenza devono celebrare il paesaggio, devono esaltare le colline e il torrente al di là del costruito, aumentare la consapevolezza della natura» è l’illustrazione dell’architetto vincitore del proprio progetto. «Ci metteremo all’opera per la riqualificazione dei viali, partendo dalla ricerca di bandi per il finanziamento in quanto l’abbellimento del tessuto urbano è uno dei punti principali del nostro programma amministrativo» sottolinea il sindaco Paolo Lanzavecchia. Nel 2021 verrà realizzato il progetto esecutivo con previsione di inizio lavori nel 2022.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail