La Nuova Provincia > Attualità > Coronavirus: sette decessi nelle case di riposo di Cinaglio e Montechiaro
Attualità Villafranca - Villanova -

Coronavirus: sette decessi nelle case di riposo di Cinaglio e Montechiaro

Massima allerta, l’invito dei sindaci a rispettare le norme di sicurezza

Stabili i contagi, resta alta l’allerta

Da alcuni giorni non si registrano nuovi casi di contagio nel nord astigiano, ma resta alta l’allerta nella casa di riposo di Cinaglio dove sono già tre le vittime da Coronavirus tra gli ospiti. Quattro invece il numero delle persone risultate positive. A tenere costantemente aggiornati i cittadini sui numeri dell’emergenza il sindaco Flavio Maniscalco che in una nota stampa ricorda la vicinanza di tutta l’Amministrazione alle famiglie in lutto rinnovando l’invito a “tenere duro con il rispetto delle misure di prevenzione e sicurezza”. Intanto prosegue in paese la distribuzione gratuita di mascherine chirurgiche.

A Montechiaro rapporto giornaliero sui contagi

Purtroppo quella di Cinaglio non è l’unica residenza per anziani duramente colpita da Covid 19. Anche nella casa di riposo “Arnaldi” di Montechiaro resta massima l’attenzione. Qui sono quattro i decessi accertati. Puntuali le comunicazione sui dati dell’emergenza sanitaria da parte del sindaco Paolo Luzi che ha richiesto tramite ordinanza sindacale un rapporto giornaliero sui contagi e sullo stato di salute di ospiti e operatori della struttura. Gli ultimi dati pubblicati registrano quattro ospiti sintomatici in isolamento, tre ospiti ricoverati in ospedale ad Asti e 24 membri del personale in congedo per malattia di cui cinque positivi e uno solo residente a Montechiaro. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente