Carlo Cerrato
Attualità
Appuntamento

Fondazione Giovanni Goria, terminano “I martedì visionari”

Oggi ultimo appuntamento con il ciclo di incontri on line che vede protagonisti rappresentanti del gruppo di lavoro che ha partecipato al progetto

Ultimo incontro, oggi (martedì) alle 18, in diretta sulla pagina Facebook della Fondazione Giovanni Goria, per il ciclo di appuntamenti on line “I martedì visionari”. Appuntamento legato al progetto “Visionari per il 2030”, promosso appunto dalla Fondazione Goria, laboratorio di partecipazione e cittadinanza che ha coinvolto un gruppo di persone ampio ed eterogeneo per attivare “visioni”, cioè proposte di progettualità, esplorando scenari per costruire il futuro.

L’appuntamento

Oggi si entrerà nel vivo delle idee per il territorio emerse durante gli incontri del gruppo di lavoro. Dopo l’introduzione di Marco Goria, presidente della Fondazione Giovanni Goria, a descrivere e illustrare visioni e idee per il benessere sociale sarà Vittoria Briccarello, in rappresentanza del gruppo dei Visionari. Insieme a lei Nicoletta Fasano, ricercatrice Israt e membro della cabina di regia del progetto; Valentina Baldovino, membro della cabina di regia del progetto per l’Associazione Cultura e Sviluppo di Alessandria e Simone Barbiero, membro della cabina di regia per Libera.
Coordineranno Gianna Martinengo, membro del consiglio di amministrazione della Fondazione Giovanni Goria, e Carlo Cerrato, segretario generale della Fondazione Giovanni Goria.

Il progetto

Il progetto “Visionari per il 2030” è iniziato a dicembre 2020 e fino ad oggi si sono svolti 11 incontri on line tra Asti e Alessandria. Protagonista un gruppo di oltre 50 cittadini che spontaneamente hanno deciso di mettersi in gioco e partecipare con un atteggiamento orientato al futuro. Il progetto si realizza con il sostegno della Fondazione Compagnia di San Paolo nell’ambito del “Bando Civica, progetti di cultura e innovazione civica” (maggior sostenitore) e con il contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria.
Intorno al progetto si è formata poi una rete di collaborazione e partenariato che coinvolge i territori di Asti e Alessandria. Ne fanno parte Israt, Libera (coordinamento provinciale di Asti), Fondazione Biblioteca Astense Giorgio Faletti, Associazione di sviluppo territoriale Smartvalley di Monastero Bormida e Associazione Cultura e Sviluppo di Alessandria. Il ruolo di facilitatore è stato conferito a ForwardTO.
Parallelamente al percorso on line che termina oggi, le idee emerse verranno scritte nel “Diario dei visionari 2030”, documento attivo da portare all’attenzione del mondo politico e amministrativo.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo