Cerca
Close this search box.
Sottovia Artom Asti
Attualità
Galleria 
Viabilità

Furgone danneggia il sottovia Artom, cadono calcinacci e si chiude il transito ai mezzi [foto]

Area transennata per motivi di sicurezza, ma il Comune tenterà di riaprire al traffico entro poco tempo una volta installata una rete di protezione

La buona notizia è che il presunto responsabile del danneggiamento al sottovia Artom, che si trova tra il parcheggio Babilano e il Movicentro di Asti, è stato identificato. Quella cattiva è che ci vorranno alcuni giorni, ma si pensa pochi, per riaprire al traffico la viabilità sotto l’infrastruttura. Tutto è accaduto lunedì sera quando un furgone in transito, probabilmente più alto di 4 metri, ha danneggiato la soletta del sottovia provocando la caduta di calcinacci e l’inevitabile chiusura della strada per motivi di sicurezza.

Sul posto sono andati a effettuare un sopralluogo anche il sindaco di Asti Maurizio Rasero e l’assessore ai Lavori Pubblici Stefania Morra per valutare i danni e capire come operare per “sistemare”, in forma provvisoria, la soletta tanto da eliminare rischi di caduta dei calcinacci. Il sindaco ha anche effettuato una diretta Facebook non nascondendo la propria amarezza per l’accaduto che, come tutti gli imprevisti, ha bisogno di interventi non programmati e ulteriori costi a carico del Comune.

«È sempre più difficile andare avanti – ha commentato Rasero – perché laddove non ci sono interventi organizzati per cercare di sistemare i nostri ponti capitano imprevisti come questo. Comunque abbiamo una targa e individuato il signore. Attraverso la sua assicurazione, chiederemo di pagare i danni».

La strada è stata chiusa, sono state indicate deviazioni per i mezzi, tra cui i bus, diretti verso la stazione e il Movicentro, ma «a breve si metterà una rete di protezione e si riaprirà al transito – spiega l’assessore Morra – Mercoledì mattina si saprà meglio, ma penso che la riapertura possa avvenire a breve».

In questo momento il passaggio è consentito solo a pedoni e biciclette a lato delle transenne di sicurezza.

[foto J.R.]

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Le principali notizie di Asti e provincia direttamente su WhatsApp. Iscriviti al canale gratuito de La Nuova Provincia cliccando sul seguente link

Una risposta

  1. Caspita,un bel problema!!non ci voleva proprio!
    Speriamo che,non abbia tutto ciò,ripercussioni sul cavalcavia Giolitti, magari in qualche modo sono collegati…chissà …
    Poco tempo fa sono passato da pedone anche su questo ponte[sottopasso Artom] devo dire che un pò come tutto il resto è a scarafascio,io al posto dell’amministrazione mi VERGOGNEREI!!
    Dai ragazzi i soldi per i vostri stipendi li trovate sempre,ora puntate il dito su quel povero sfortunato che ha scelto di passare di lì magari confuso o costretto dalla chiusura del cavalcavia Giolitti (renda pubblico il sindaco Rasero le future dichiarazioni dell’autista,del perché è passato di lì.. )VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA VERGOGNA
    DIMENTICAVO VERGOGNA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Il periodo di verifica reCAPTCHA è scaduto. Ricaricare la pagina.

Scopri inoltre: