La Nuova Provincia > Attualità > I Carabinieri a Cavallo nobiliteranno il Palio di Asti
Attualità, PalioAsti -

I Carabinieri a Cavallo nobiliteranno il Palio di Asti

Il giorno della manifestazione onoreranno l’evento e regaleranno spettacolo con la sfilata e la successiva carica sul tracciato della corsa

Orgoglio e prestigio

Il Palio Straordinario 2019 avrà un motivo in più per essere definito tale. Verrà infatti nobilitato dalla presenza del prestigioso Quarto Reggimento dei Carabinieri a cavallo, che il giorno della manifestazione onoreranno l’evento e regaleranno spettacolo con la sfilata e la successiva carica sul tracciato della corsa. Si tratta di un ulteriore fiore all’occhiello per l’appuntamento settembrino.

Presenza assidua nella “due giorni”

Una presenza quella dei Carabinieri a cavallo che non si limiterà alla giornata di domenica 1° settembre, ma inizierà sabato 31 con il saluto alla città al termine della sfilata dei bambini. Questi ultimi godranno, a seguire, del privilegio e dell’emozione del “battesimo della sella”; i Carabinieri pattuglieranno poi a cavallo il Centro Storico cittadino. La domenica successiva vi sarà la loro partecipazione al Corteo Storico (saranno in 13, guidati da un Ufficiale), con resa degli onori alle autorita politiche, militari, paliesche ed istituzionali presenti.

La carica: in quale momento del programma

La spettacolare carica non ha ancora trovato una collocazione temporale definitiva nel corso dell’evento, ma con ogni probabilità avverrà dopo le due batterie che vedranno impegnati Borghi e Rioni cittadini e prima della corsa che assegnerà il Palio riservato ai sette Comuni. Possibile però un’altra opzione di inserimento nel programma domenicale, vale a dire tra le due finali dello “Straordinario” 2019.

L’entusiasmo del Sindaco Rasero

Alla cerimonia di presentazione dell’evento, svoltasi congiuntamente (Arma-Amministrazione Comunale) ha dapprima preso la parola il Sindaco Rasero che ha sottolineato… «l’importanza della presenza del Quarto Reggimento in occasione del Palio 2019, da ritenersi “Straordinario” poiche celebrativo dei 1900 anni dal martirio di San Secondo, patrono cittadino. Il mio grazie va al Tenente Colonnello Breda, comandante provinciale, e all’Arma per aver dimostrato tutta la loro disponibilità nell’essere presenti all’appuntamento. Il Comandante, con il suo interessamento decisivo per l’arrivo ad Asti del Quarto Reggimento, ha mostrato tutto il suo legame con il territorio astigiano, quasi fosse originario dello stesso. Non potevamo ambire o sperare in qualcosa di meglio.»

Le parole del Tenente Colonnello Breda

Il Tenente Colonnello Breda ha poi puntualizzato:
«Il Reggimento dei Carabinieri a Cavallo viene quotidianamente impiegato in diversi ambiti professionali e sanitari, con particolare attenzione all’ippoterapia, utilissima grazie al contatto tra l’uomo e l’animale per intervenire in aiuto di persone che lamentino particolari difficoltà e patologie. Ma non solo, perché il Reggimento si è fatto conoscere ed apprezzare in tutto il mondo facendo conoscere in più circostanze l’Arma ed il prezioso lavoro da essa svolto. E’ scattato quindi quasi in automatico il desiderio di avere ad Asti, in occasione di un evento della portata del Palio, il Quarto Reggimento.»

Prestigiose presenze

Alla presentazione il Tenente Colonnello Breda era accompagnato da tre atleti in forza al Gruppo Sportivo dell’Arma, fortemente legati con il territorio astigiano. Lo stesso Breda li ha presentati: l’Appuntato Scelto Bruno Chimirri, calabrese di origine ma astigiano d’adozione stante la sua residenza a Valfenera; l’Appuntato Scelto Massimo Grossato, torinese, impegnato in allenamento in un Centro Ippico Villanovese, e l’Appuntato Valentina Truppa, nata a Milano ma residente ad Asti. Alla domanda se saranno presenti ad Asti il giorno del Palio non ha fatto riscontro una risposta certamente affermativa, ma tutti e tre hanno manifestato il desiderio e l’intenzione di voler essere presenti al prossimo Palio.

Bruno Chimirri

Appuntato Scelto Bruno Chimirri , specialista del salto ostacoli, capitano della nazionale, è uno dei cavalieri italiani più esperti e più rappresentativi con una partecipazione olimpica e due ai Campionati Europei. Pluridecorato con un oro in Coppa del Mondo, un argento e due bronzi ai Mondiali Militari e due ori, un argento e un bronzo ai Campionati Italiani. Vanta innumerevoli vittorie e piazzamenti di prestigio nelle Coppe delle Nazioni e nei Gran Premi ai Concorso Internazionali CSIO ufficiali più prestigiosi e nelle varie prove di Coppa del Mondo.

Massimo Grossato

Appuntato Scelto Massimo Grossato specialista del salto ostacoli, che vanta una conquista della qualifica olimpica e una partecipazione ai mondiali e una ai campionati europei e una Vittoria ai Campionati Italiani. Nella sua storia agonistica ha guadagnato una importante schiera di successi e piazzamenti di prestigio nelle più importanti competizioni internazionali oltre a numerosissime vittorie nei gran premi disputati in Italia.

Valentina Truppa

Appuntato Valentina Truppa, specialista del dressage, che vanta due partecipazioni olimpiche e altrettante ai mondiali. Pluridecorata con 3 ori e 1 bronzo in Coppa del Mondo, 7 ori, 3 argenti e 3 bronzi ìn tappe di Coppa del Mondo, 21 ori ai Campionati Italiani. Tra le curiosità agonistiche significative, detiene il record del mondo ovvero il punteggio-giudizio artistico più alto dato al binomio cavaliere-cavallo durante la finale di Coppa del Mondo young riders di Francoforte nel 2007.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente