La Nuova Provincia > Attualità > Il circo leva le tende, restano le contestazioni
AttualitàAsti -

Il circo leva le tende, restano le contestazioni

Un gruppo di animalisti dell’Una (Uomo-Natura-Animali) ha manifestato domenica sul piazzale davanti al tendone del circo Moira Orfei, ad Asti. Con cartelli e striscioni volevano attirare

Un gruppo di animalisti dell’Una (Uomo-Natura-Animali) ha manifestato domenica sul piazzale davanti al tendone del circo Moira Orfei, ad Asti. Con cartelli e striscioni volevano attirare l’attenzione delle famiglie con bambini che si apprestavano a vedere lo spettacolo, sul trattamento degli animali che si esibiscono al circo. «Prigionieri a vita, tenuti costantemente nelle gabbie, addestrati sotto stress, sottoposti a spostamenti e viaggi continui in ogni condizione climatica -spiegano gli animalisti- gli animali vengono costretti a fare continuamente esercizi contro la loro natura».

Contestano gli addestramenti degli animali, non l’attività circense che viene invece apprezzata e difesa «soprattutto sotto quei tendoni in cui ad esibirsi ci sono solo bravi artisti “umani” e non animali costretti a fare mosse innaturali per tutta la vita». I volontari dell’Una, guidati da Claudia Sgarzi, invitano le famiglie a portare le famiglie agli zoo safari e ai parchi naturali per far vedere gli animali ai figli, in ambienti liberi.

Articolo precedente
Articolo precedente