Libro Nizza
Attualità
Pubblicazione

L’Assedio di Nizza nel romanzo di Francia

Racconta una vicenda tra finzione e realtà che affonda le radici nel celebre evento del 1613

Con il titolo “La luce tra le mani” è appena uscito, presentato da “Il Salotto di Bea” ed edito da Baima Ronchetti, il romanzo d’esordio del nicese Adriano Francia. Racconta una vicenda tra finzione e realtà che affonda le radici nel celebre assedio di Nizza del 1613. «Ho raccontato la storia di un ladro immaginario, Ariele, che arriva in città poco prima dei fatti storici, rimanendone invischiato e fornendone una personale rilettura – racconta l’autore – Il sotterramento della lampada di San Carlo, e il successivo ritrovamento, fanno da cornice alla vicenda».

Occasione per la stesura completa è stata offerta a Francia dalle chiusure della scorsa primavera: «Mi ha permesso di immergermi in quell’epoca, per raccontarla». Quali le fonti storiche? «Senz’altro le opere del Migliardi, insieme ad altri testi storici e al supporto dell’esperto Beppe Baldino. Le parti più difficili da scrivere sono state quelle legate al conflitto bellico». L’autore ringrazia anche il bibliotecario Eugenio Carena, tra gli amici che lo hanno aiutato a lavorare sul manoscritto: «Mi piacerebbe lo leggessero i nicesi, ma sarò felice se il romanzo saprà raggiungere un pubblico più vasto. Ho in mente una possibile continuazione della storia».

Nella foto: Eugenio Carena con Adriano Francia.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail