OLYMPUS DIGITAL CAMERA
Attualità
Disposizione

Nizza: è possibile bruciare verde e ramaglie nei cortili privati

L’assessore Perfumo: “In proposito la Regione ha concesso una deroga alle amministrazioni comunali”

Dal 22 febbraio all’8 marzo è possibile, in base al regolamento comunale, bruciare verde e ramaglie presso cortili privati e strade di campagna. Spiega l’assessore all’agricoltura Domenico Perfumo (nella foto sopra):

«La Regione Piemonte ha concesso quest’anno una deroga in questo senso alle amministrazioni comunali e abbiamo scelto di dare a chi lo desidera questa possibilità».

Il divieto vale di solito tra i mesi di novembre e marzo, e avrebbe principale valenza di contrastare le emissioni di CO2. È stata però data discrezione ai comuni per stabilire eventuali anticipi, per una durata massima di due settimane. Prosegue l’Assessore: «Ci sembra una buona agevolazione. Se qualcuno per esempio ha potato piante da frutto, oppure dispone di residui vegetali, ha la possibilità di bruciarli anziché portarli all’ecocentro».

Precisa Perfumo: «Parliamo, ovviamente, di fuochi che devono essere rigorosamente controllati».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail