NOSENZO sindaco di Nizza
Attualità

Nizza Monferrato: i cittadini rispettano il “lockdown” anche nel giorno di Pasquetta

Dal Comando di Polizia Locale hanno confermato la presenza di un numero davvero molto ridotto di automobili in transito

A Nizza “lockdown” rispettato a Pasquetta

I Nicesi sono stati piuttosto diligenti nel rispettare il “lockdown” anche nella giornata di Pasquetta, tradizionalmente usata per picnic e gite fuori porta. A commentare sul tema è il sindaco Simone Nosenzo: «Dal Comando di Polizia Locale mi hanno confermato la presenza di un numero davvero molto ridotto di automobili in transito.

Il ringraziamento del sindaco

Ringrazio per questa ragione tutti i cittadini che, anche nel lunedì festivo, hanno evitato di andare in giro, facendo così a meno di mettere in pericolo la propria vita e quella degli altri». I controlli da parte delle forze dell’ordine hanno riscontrato però un numero ridotto di trasgressioni: «Gli agenti hanno acquisito per il controllo un totale di 42 autocertificazioni da parte di persone in transito per la città. Di costoro, una persona non aveva motivazione adeguata per lo spostamento, e perciò ha ricevuto una sanzione. Sono in corso verifiche per altri 5 casi riscontrati».

Prosegue la consegna dei “buoni spesa”

Concluse le festività pasquali, riprendono a Nizza le valutazioni e conseguenti consegne dei “buoni spesa”. Dopo la ricezione da parte del Comune, le assistenti sociali del CISA provvedono alla verifica. Precisa Nosenzo: «Vorrei che fosse chiara per tutti la finalità dei buoni spesa. Chi ha difficoltà economiche da prima del COVID-19 è di competenza delle normali pratiche di servizi sociali». Il progetto è rivolto a una diversa categoria di persone: «I “buoni spesa” sono destinati a chi, per esempio, aveva un’azienda o negozio che ha dovuto interrompere l’attività, o per chi era dipendente di una realtà di questo tipo. Per costoro c’è stato un evidente danno della capacità reddituale a seguito della pandemia: li invitiamo perciò a presentare la domanda».

I residenti positivi sono 14

Rimane ragionevolmente stabile la situazione del contagio della città del “Campanòn”. Sono 14 residenti attualmente positivi, di cui 2 ospedalizzati e 12 in quarantena presso la propria abitazione. Prosegue il primo cittadino: «Al momento sono 15 i cittadini in isolamento preventivo, per contatti con positivi o rientro dall’estero. In 3 sono guariti e 6 sono fuoriusciti dalla quarantena. Inoltre c’è stato un nuovo caso di cittadino positivo al virus, ma anche un guarito, il cui doppio tampone ha dato esito negativo». Sono 89 in totale i tamponi eseguiti a Nizza, di cui 71 sono risultati negativi.

Fulvio Gatti

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp
Edizione digitale
Precedente
Successivo