Primo circolo Code Weeks
Attualità
Iniziativa

Primo circolo, terminate nelle scuole primarie le “Code weeks”

Due settimane dedicate ad esplorare e sperimentare percorsi didattici all’insegna del Coding, tra giochi di strategia e storytelling

Sono terminate venerdì scorso, nelle scuole primarie del I Circolo didattico, le “Code weeks”.
Due settimane dedicate ad esplorare e sperimentare percorsi didattici all’insegna del Coding (disciplina basata sul pensiero computazionale), in sintonia con le settimane europee appositamente dedicate all’evento.

L’attività svolta

Le scuole primarie guidate dalla dirigente Maria Margherita Panza – ovvero Dante Alighieri, Salvo d’Acquisto, San Domenico Savio e Oberdan – hanno ideato percorsi disciplinari e trasversali utilizzando attività consolidate, come le coloriture dei quadratini che simulano i pixel delle immagini digitali, passando per i giochi di strategia, fino ad arrivare ad attività trasversali come le brevi creazioni di storytelling, in italiano ed inglese, usando la programmazione a blocchi messa a disposizione dalle piattaforme online (Scratch e Code.org).
Nelle scuole in cui gli spazi l’hanno permesso, inoltre, sono state allestite aule per il gioco Coding e la programmazione digitale. «Il tutto per la gioia dei bambini – spiegano dal I Circolo – che hanno vissuto l’esperienza come momento festoso».
Ad accompagnare la programmazione degli insegnanti, diversa a seconda dell’età dei bambini, la piattaforma Codeweek.org, che ha fornito spunti di lavoro e la possibilità di registrare le proprie attività su una mappa europea digitale in cui condividere le esperienze. «Un bel modo – proseguono – di sentirsi parte di un progetto comune».

Il diploma di partecipazione

«A coronare l’intraprendenza dei piccoli, futuri cittadini digitali – concludono – un riconoscimento simbolico rappresentato dal diploma di partecipazione. E, soprattutto, una maggiore familiarità con attività che riflettono, anche nel quotidiano, la necessità di imparare un metodo di lavoro efficace, poiché organizzato».

Condividi:

Facebook
Twitter
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale