Incontri
Attualità
Iniziativa

Rocchetta Tanaro: rapporto genitori-figli, un ciclo di incontri a scuola

Domani, sabato 14 maggio, il tema dell’incontro sarà “Educare le emozioni: dai capricci alla rabbia, dall’ansia al ritiro sociale”
L’Istituto Comprensivo di Rocchetta Tanaro ha messo in funzione il modulo formativo “BISOGNI-BENESSERE-BUONSENSO” destinato ai genitori degli alunni frequentanti la scuola. Il modulo propone sia di favorire l’alleanza scuola/famiglia sia di promuovere la cultura della genitorialità affinché il patto di corresponsabilità scuola/famiglia diventi più solido al fine di realizzare un tessuto territoriale-sociale funzionale alla prevenzione del disagio.

Il corso verrà coordinato dalle dottoresse Paola Scalco, Marta Chirieleison e Milena Sorrenti. Il percorso è suddiviso in 3 nuclei: educazione alimentare, benessere psicologico e la legalità dei comportamenti legati all’uso dei beni comuni e degli spazi condivisi. Il prossimo appuntamento sarà domani, sabato 14 maggio sul tema “Educare le emozioni: dai capricci alla rabbia, dall’ansia al ritiro sociale”. «È importante – spiegano gli organizzatori – che bambini e ragazzi vengano allenati ad una sana gestione delle proprie emozioni per riuscire a star bene con se stessi e con gli altri; avere un’intelligenza emotiva infatti è fondamentale per un efficace e positivo adattamento alle varie situazioni che ci troviamo ad affrontare».

L’incontro si svolgerà dalle 9 alle 13 alla presenza della dott.ssa Scalco. Un altro incontro sarà il 21 maggio sul tema “Educare al rispetto. Di se stessi, degli altri e dei beni comuni”. Tra i temi trattati ci saranno la famiglia, i figli e i valori che si vogliono trasmettere; i figli in famiglia, alunni a scuola e cittadini del mondo; gli obiettivi, potere e limiti dell’agire educativo dei genitori. L’incontro si svolgerà dalle 9 alle 14 con la la dott.ssa Sorrenti. Appuntamenti anche il 4 giugno sul tema “Regole dello stare a tavola: come agire davanti ai “no”, “non lo voglio” e “non mi piace?”, l’11 giugno su “Tutti cyberbulli? L’uso ragionato e consapevole della rete inizia dal buon esempio” e il 25 giugno su “Educare al rispetto. Di se stessi, degli altri, dei beni comuni”.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail