Inaugurazione piattaorma parco divisione acqui1
Attualità
Video 
Lavori pubblici

Sport 2.0 ad Asti: al parco Divisione Acqui si fa motoria gratis sulla nuova piattaforma

Inaugurata la nuova area attrezzata che prevede tutorial interattivi per imparare a usare correttamente gli strumenti

L’emergenza sanitaria da Covid-19 ha provocato anche un effetto domino negativo sulla salute di quei cittadini che hanno rinunciato, ormai da quasi due anni, a praticare sport in maniera continuativa. Con le palestre e le piscine chiuse durante il primo lockdown e tra aperture parziali, dettate dalle normative anticontagio, lo sport per diversi mesi è passato in cavalleria. Purtroppo neanche la riapertura degli impianti sportivi e delle palestre, nel pieno rispetto delle normative antiCovid, ha convinto gli indecisi a tornare ad allenarsi con regolarità.

Ecco perché l’inaugurazione della nuova piattaforma sportiva 2.0 al parco Divisione Acqui, davanti al comando dei vigili del fuoco di Asti, rappresenta una nuova occasione per tutti gli astigiani desiderosi di fare sport, all’aria aperta, in maniera innovativa.

Alla vigilia di Natale il sindaco di Asti Maurizio Rasero, l’assessore ai Lavori Pubblici Stefania Morra, i responsabili degli uffici tecnici del Comune, ma anche molti sportivi, hanno partecipato all’inaugurazione della piattaforma polivalente al parco Divisione Acqui (la prima di tre nuove aree attrezzate) volute per incentivare i cittadini a fare sport anche in questi mesi di emergenza sanitaria.

Gli uffici comunali hanno progettato e installato le attrezzature sportive dotate di un sistema integrato di QRCode che permettono all’utenza di avere accesso alla visione di video tutorial di utilizzo dei macchinari. È inoltre presente opportuna cartellonistica esplicativa degli esercizi da poter svolgere con l’ausilio dei nuovi attrezzi.

Il Comune, per la creazione di questa piattaforma e di altre simili al parco del Borbone, al Lungo Tanaro e per rifare la piattaforma del parco Bramante, ha investito 350.000 euro. Un progetto pensato dall’assessore Morra e dagli uffici, completamente realizzato “in house”.

«Faccio i complimenti all’assessore Morra perché questa estate avevo chiesto ai miei assessori che mi presentassero nuovi progetti in qualche modo legati dalla comune lotta al Covid – commenta il sindaco Rasero – Morra ha ricordato che, a causa del virus, l’attività sportiva è molto limitata e anche l’utilizzo delle palestre. Così ha suggerito di finanziare questo progetto, realizzato davvero in tempi record. È un suo grande successo e le riconosco tutti i meriti».

«Su queste piattaforma lo sport all’aperto può essere fatto da tutti indipendentemente dall’età, dalla condizione sociale, dalle capacità sportive e agonistiche – spiega l’assessore Morra – Così tutti possono praticare sport all’aria aperta, distanziati e immersi nel verde. Abbiamo creato altre piattaforme nei parchi del Borbone e al Lungo Tanaro e ci tengo a complimentarmi con gli uffici e con l’ing. Labate che hanno seguito le procedure in tempi rapidi, progettando e trovando le attrezzature adeguate».

Al taglio del nastro hanno partecipato anche gli sportivi del gruppo “Asti Corre”, che di solito si trovano davanti all’ex hotel Salera per fare jogging fino a Viatosto, quindi tra i potenziali utilizzatori della nuova piattaforma, e quelli del ValmAstiTrail, che racchiude diverse realtà podistiche astigiane.

[foto e video Billi]

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo

Per la tua pubblicità su
la nuova provincia

Agenzia Publiarco
chiama il n. 0141 593210
oppure invia una mail