La Nuova Provincia > Cronaca > A Quarto un’anziana fa fuggire i falsi tecnici
CronacaAsti -

A Quarto un’anziana fa fuggire i falsi tecnici

Questa volta i falsi tecnici dell’acquedotto hanno dovuto darsela a gambe prima che le cose si complicassero e il loro tentativo di furto finisse malamente. A farli scappare una pensionata di 84 di Quarto, una frazione a pochi passi dalla città

Falsi tecnici in fuga grazie all’intervento dell’anziana

Questa volta i falsi tecnici dell’acquedotto hanno dovuto darsela a gambe prima che le cose si complicassero e il loro tentativo di furto finisse malamente.
A farli scappare una pensionata di 84 di Quarto, una frazione a pochi passi dalla città.
Era pieno giorno quando una signora, che in quel momento si trovava al telefono con la figlia, ha sentito suonare alla sua porta di casa. Si è avvicinata e ha aperto trovandosi di fronte un giovane alto, che ha subito appoggiato la mano alla porta impedendole di richiuderla.

“Sono un tecnico dell’acquedotto”

«Sono dell’acquedotto e devo controllare il suo contatore», avrebbe detto il giovane. A questo punto la signora è rimasta interdetta, incredula e avrebbe chiesto il perché di questo controllo. Il giovane ha proferito qualche frase non perfettamente chiara, ma intanto continuava a fare pressione sulla porta d’ingresso per entrare nell’abitazione. Nell’alloggio di fronte abita un’altra anziana che è stata attratta da quell’insolito vociare sul pianerottolo.
«Ho guardato dalla finestra – ha affermato l’altra pensionata – e ho visto che parcheggiata sulla strada c’era un’auto scura dalla quale era scesa una persona, che si stava avvicinando all’abitazione. Non capivo cosa stesse accadendo. Non conoscevo quelle persone».

«Andate fuori di qui!»

A questo punto ho aperto la mia porta di casa e ho gridato a voce alta. «Cosa volete? Chi siete? Voi non siete dell’acquedotto, i tecnici sono già passati la scorsa settimana».
Poi, indicando con l’indice la porta, ha continuato: «Uscite subito di qui altrimenti chiamo i carabinieri! E quando siete fuori ricordatevi di chiudere anche il cancelletto che avete lasciato aperto!».
I due falsi tecnici dell’acquedotto non si aspettavano una reazione così forte e pronta da parte dell’anziana che abitava di fronte e se la sono data a gambe in fretta e furia.
Sono saliti sull’auto e si sono dileguati facendo perdere le tracce.
Il colpo non era andato a segno e i due malviventi hanno dovuto desistere dai loro intenti.

Altro furto sventato

Situazione analoga anche in città dove in un’abitazione di un condominio qualcuno ha suonato alla porta di un alloggio abitato anche in questo caso da un’anziana. Alla signora che senza aprire la porta aveva chiesto chi fosse, l’estraneo ha affermato di essere il vicino di casa e di avere bisogno di un po’ di bicarbonato. «Spiacente, non ho bicarbonato». Poi ad una verifica effettuata dall’anziana è risultato che la vicina di casa non aveva mai bussato nè chiesto del bicarbonato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente