La Nuova Provincia > Cronaca > Arrestato per tentato furto aggravato
in centro 52enne residente a Genova
CronacaAsti -

Arrestato per tentato furto aggravato
in centro 52enne residente a Genova

La squadra mobile della Questura di Asti ha tratto in arresto in flagranza di reato Manuel Reinaldo Leiva Arancibia, cittadino cileno di 52 anni residente a Genova, per tentato furto aggravato e porto

La squadra mobile della Questura di Asti ha tratto in arresto in flagranza di reato Manuel Reinaldo Leiva Arancibia, cittadino cileno di 52 anni residente a Genova, per tentato furto aggravato e porto ingiustificato di armi e oggetti atti ad offendere. L’arrestato è stato notato in piazza San Secondo in compagnia di un altro sudamericano. Con fare sospetto e dopo aver confabulato tra loro, i due hanno preso direzioni diverse avviandosi nella adiacente piazza Statuto, mentre gli uomini della mobile si appostavano a debita distanza.

L’uomo, giunto in piazza Statuto, ha calzato e poi tolto un cappello di colore bianco, fatto diversi giri di controllo e iniziato a stazionare verso i portici nei pressi del bar “Cavour” con un atteggiamento di attesa e osservando i mezzi in sosta nel centro della piazza, in particolare un furgone frigo Fiat Iveco il cui conducente, dopo aver scaricato alcuni pacchi dalla porta laterale, si allontanava in direzione di piazza San Secondo. Arancibia ha attraversato improvvisamente la strada dirigendosi verso il mezzo e, dopo essersi guardato intorno per assicurarsi di non essere visto, ha aperto velocemente lo sportello laterale posteriore maneggiando alcuni colli posti all’interno della cella frigo per poi afferrarne uno.

I poliziotti sono immediatamente intervenuti mentre l'uomo, accortosi della presenza delle forze dell'ordine, con abilità e furbizia tipica dei delinquenti di provata esperienza, ha riposto velocemente il collo nella cella e chiuso il portellone asserendo che il pacco era caduto all’autista e lui l’aveva raccolto e riposto nel camion. Il complice, vista la scena, si è invece dileguato frettolosamente in direzione di via XX Settembre, facendo perdere completamente le proprie tracce.

L’arrestato è stato sottoposto a una perquisizione personale che ha portato al rinvenimento nella tasca anteriore sinistra dei pantaloni di una forbice da elettricista, verosimilmente utile per tagliare i lacci che legano più colli in alcune spedizioni. L'uomo aveva inoltre uno spago legato intorno il petto, con tutta probabilità utilizzato per occultare eventuali buste o colli sottili di piccole dimensioni.

Il 52enne cileno, con numerosi precedenti penali specifici, arresti e condanne per reati della stessa indole, è stato quindi condotto alla casa circondariale di Asti. Il Gip del Tribunale, dopo aver convalidato l’arresto ha disposto la custodia cautelare in carcere per l'uomo che in settimana, salvo imprevisti, sarà processato con rito direttissimo.

Articolo precedente
Articolo precedente