polizia volanti
Cronaca

Asti, 41enne con obbligo di firma denunciato dalla polizia per spaccio di cocaina

L’uomo si trovava a bordo di una vettura fermata per un controllo dagli agenti delle Volanti

Denunciato per spaccio di droga

Un 41enne astigiano, già sottoposto all’obbligo di firma, è stato denunciato dalla polizia per spaccio di stupefacenti. Alcune sere fa, durante un servizio di controllo del territorio, una pattuglia delle Volanti della Questura di Asti ha notato una Volkswagen Polo che percorreva ad alta velocità corso Don Minzoni in direzione di corso Torino. I poliziotti hanno deciso di procedere ad un controllo del veicolo, sul quale viaggiavano due uomini, risultati entrambi interessati da precedenti di polizia per reati contro il patrimonio e in materia di stupefacenti. L’attenzione degli agenti è stata attirata in particolare dal passeggero e si è allora proceduto ad una perquisizione personale di entrambi gli occupanti dell’auto. Il risultato è stato il rinvenimento all’interno di una tasca della giacca a vento del passeggero di un bilancino digitale tascabile di precisione. «Pertanto, gli operatori hanno approfondito il controllo, estendendo la perquisizione al veicolo, all’interno del quale, ai lati del sedile del passeggero, venivano rinvenuto due involucri di cellophane contenenti sostanza biancastra, presumibilmente cocaina – spiega la Questura – Inoltre, all’interno del vano portaoggetti della portiera sempre al lato passeggero, veniva rinvenuto un panetto rettangolare di sostanza biancastra granulare, presumibilmente mannitolo, utile per tagliare le sostanze stupefacenti». Il materiale rinvenuto, sottoposto a narcotest da parte del personale della polizia scientifica di Asti, sarebbe risultato essere proprio cocaina, per un peso complessivo di circa 2,5 grammi, e mannite, per un peso di circa 27 grammi. Il 41enne astigiano è così stato denunciato per spaccio di sostanze stupefacenti.

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo