La Nuova Provincia > Cronaca > Asti, come fare per richiedere gratis i beni confiscati
Cronaca Asti -

Asti, come fare per richiedere gratis i beni confiscati

Quelli definitivamente pronti per l'assegnazione sono gestiti da un'Agenzia apposita

Chi ne ha diritto

Grande interesse ha suscitato il nostro articolo sull’assegnazione di automezzi confiscati nel corso dell’ultimo anno e mezzo e finiti alle forze dell’ordine ma anche alla Croce Rossa (come è accaduto per due camper praticamente nuovi). Nell’articolo si segnalava anche chi può fare richiesta ed ottenere, a titolo totalmente gratuito, uno o più mezzi già confiscati.

Ricordiamo che tutte le assegnazioni sono normate dal Testo Unico Antimafia che prevede come i beni mobili possano essere utilizzati da organi dello Stato, enti territoriali o associazioni di volontariato che operano nel sociale. La cessione avverrà a titolo gratuito.

Più articolata è l’individuazione del soggetto istituzionale al quale chiedere l’assegnazione se si rientra nelle categorie che ne hanno diritto.

La confisca può essere appellata, dunque l’interlocutore è diverso a seconda del grado di giudizio in cui si trova il procedimento. I mezzi definitivamente confiscati e dunque a disposizione per l’assegnazione sono gestiti dall’Agenzia Nazionale Beni Sequestrati e Confiscati. Può essere contattata, via Pec all’indirizzo agenzia.nazionale@pec.anbsc.it

E’ anche possibile accreditarsi al portale Open Regio della stessa Agenzia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente