polizia asti
Cronaca

Asti, piante di marijuana in una cantina, la polizia denuncia un 24enne

La scoperta è avvenuta questa notte nella cantina di uno stabile nella zona del Parco della Resistenza

Piante di marijuana in una cantina

La segnalazione di rumori che provenivano da una cantina nei pressi del Parco della Resistenza ha portato la polizia a sequestrare 16 piante di marijuana e a denunciare un giovane astigiano di 24 anni. La telefonata alla sala operativa della Questura è arrivata all’1,30 di questa notte. Una pattuglia delle Volanti è arrivata in zona per verificare che cosa provocasse il rumore molesto che proveniva dall’interno di una cantina di uno stabile nei dintorni del parco. Complice il silenzio della notte, gli agenti dall’esterno di un’abitazione sentivano un leggero ronzio provenire da una porticina in legno, dalla quale vedevano fuoriuscire dei cavi elettrici, fissati artigianalmente alla ringhiera di un balcone. Per verificare la segnalazione e per constatare che eventuali attrezzature elettriche non costituissero pericolo per la sicurezza pubblica all’interno del condominio, i poliziotti hanno seguito il percorso dei fili elettrici, che li hanno portati ad una cantina interrata e liberamente accessibile: hanno così scoperto la presenza di un box in tela, chiuso da una cerniera lampo, illuminato e ventilato all’interno, dove erano sistemati diversi vasi contenenti terriccio e pianticelle di marijuana.

Le piante di marijuana sequestrate dalla polizia

Denunciato un 24enne

«Da un ulteriore controllo, esteso ai locali adiacenti, gli agenti rinvenivano un altro box, più grande del precedente, verosimilmente adibito in precedenza allo stesso uso, ma in quel momento vuoto – spiega la Questura – Sul posto interveniva anche il personale del Gabinetto Provinciale di Polizia Scientifica che ha sequestrato e repertato, complessivamente, 16 piante di marijuana per un peso complessivo di 1,1 chilogrammi. Dagli accertamenti svolti sul posto, è stato individuato il proprietario della serra, un astigiano di 24 anni, con a carico alcuni precedenti di polizia, che, al termine delle verifiche, è stato indagato per la coltivazione di sostanze stupefacenti».

Condividi:

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su whatsapp
WhatsApp

Una risposta

I commenti sono chiusi.

Scopri inoltre:

Edizione digitale
Precedente
Successivo